le notizie che fanno testo, dal 2010

Expo 2015: focus della Forestale su orso e alimentazione

"Prende il via il 1 giugno alle ore 15,30 la serie di dibattiti organizzati dal Corpo forestale dello Stato nell'ambito di EXPO 2015. Si parte con un focus su orso e alimentazione e sulle connessioni esistenti tra uomo e animali che dividono gli stessi spazi e risorse alimentari", comunicano dal CFS.

In quest'ultima nota pubblicata sul loro sito internet, i Forestali comunicano: "Prende il via il 1 giugno alle ore 15,30 la serie di dibattiti organizzati dal Corpo forestale dello Stato nell'ambito di Expo 2015. Si parte con un focus su orso e alimentazione e sulle connessioni esistenti tra uomo e animali che dividono gli stessi spazi e risorse alimentari. Gli esperti del Corpo forestale affronteranno diversi aspetti dell'orso bruno, specie endemica dell'Italia che presenta caratteristiche molto differenti a seconda che si tratti della popolazione alpina o marsicana."
"Molto spesso l'orso viene 'usato' come indicatore ambientale per testimoniare con la sua presenza, oppure con la sua assenza, la qualità di un ambiente o di un territorio, come fosse un bollino di garanzia. Tale approccio, vero soprattutto per biologici ed ecologisti, non sempre trova ampia applicazione perché l'orso è un animale 'ingombrante', la cui presenza scatena spesso dibattiti accesi perché le diffuse posizioni antropocentriche offuscano una visione d'insieme obiettiva. L'orso bruno, che in Italia è presente con due distinte popolazioni sulle Alpi centro-orientali e nell'Appennino centrale, rappresenta in ogni caso un elemento centrale nel complesso mondo delle connessioni che regolano gli ecosistemi naturali, di cui l'uomo con tutte le sue attività è solo una parte, anche se talvolta pesantemente invadente e sicuramente molto più ingombrante dell'orso stesso. L'incontro in programma per il 1 giugno prossimo all'Expo di Milano mira a far riflettere sull'importanza di questa magnifica e delicatissima specie nel più vasto contesto delle connessioni e degli equilibri naturali, che portano al tema centrale di Expo, l'alimentazione" prosegue il CFS.
"Lo scopo è quello di far emergere l'importanza della conservazione dell'orso anche nei confronti del cibo dell'uomo - si espone in ultimo nel comunicato delle Giubbe Verdi -, di cui spesso si parla in termini troppo generici, dimenticando che la qualità nasce non solo dalle attività dell'uomo, ma anche e soprattutto dalla qualità delle materie prime: il suolo, l'acqua, l'aria, tre elementi molto spesso aggrediti da un uso sconsiderato, e la cui qualità è certificata anche dalla presenza di un popolazione sana e vitale di orso bruno."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: