le notizie che fanno testo, dal 2010

Experia, viaggio in italia nell'anno dell'Expo: l'anima della montagna

"Non è difficile vedere nella catena degli Appennini una sorta di spina dorsale del Paese. Lo è sicuramente sotto l'aspetto morfologico, ma anche dal punto di vista ambientale e storico. Lo racconta Guido Morandini, che ha percorso tutta la penisola in bici, a remi, a piedi e su treni a vapore, nella puntata dal titolo 'L'anima della montagna - Parchi Nazionali e luoghi di fede' per la serie 'Experia, viaggio in Italia nell'anno dell'Expo' - il programma realizzato da Rai Expo, in onda venerdì 12 giugno alle 23.55 su Rai2", scrivono in una nota dalla tv pubblica di Stato.

"Non è difficile vedere nella catena degli Appennini una sorta di spina dorsale del Paese. Lo è sicuramente sotto l'aspetto morfologico, ma anche dal punto di vista ambientale e storico. Lo racconta Guido Morandini, che ha percorso tutta la penisola in bici, a remi, a piedi e su treni a vapore, nella puntata dal titolo 'L'anima della montagna - Parchi Nazionali e luoghi di fede' per la serie 'Experia, viaggio in Italia nell'anno dell'Expo' - il programma realizzato da Rai Expo, in onda venerdì 12 giugno alle 23.55 su Rai2" riferisce con un comunicato la tv di Stato.
"Seguendo gli antichi percorsi di crinale, o la rete ferroviaria dismessa che collegava da nord a sud tutto l'interno della penisola, si scopre un'Italia profonda, che resiste allo spopolamento e ritrova vecchie e nuove forme di spiritualità. Il primo incontro è nel cuore del Parco Nazionale delle foreste Casentinesi dove una comunità di giovani ha scelto di tornare a vivere in una località abbandonata, dedicandosi alla produzione agricola con l'ideale dell'autosufficienza" si prosegue.
"Dice - poi si spiega -, Mattia, uno degli animatori del gruppo: 'Queste erano case abbandonate dai contadini scesi giù perché qui la vita ormai era difficile, giù c'era il boom dell'industria, i soldi facili, e loro invece erano mezzadri quando andava bene o schiavi addirittura. Qui sento che la mia vita ha un senso, è regolare, naturale, va dietro ritmi biologici'."

Si mette inoltre al corrente: "A Marradi, l'anziano agronomo Elvio Bellini celebra, invece, la grandezza del castagno, la pianta che da forma al paesaggio in questo tratto dell'Appennino tosco-emiliano: 'Guardate questa pianta: non ha solo un'anima, ma parla. Il castagno è questo. E' civiltà, è cultura'. Il viaggio prosegue attraverso il Monastero di Camaldoli e l'eremo delle Carceri di San Francesco ad Assisi, fino a Norcia, la città di San Benedetto. Qui i benedettini, espulsi nel 1810 con le leggi napoleoniche, sono tornati da pochi anni. Nel 2002, infatti, un piccolo gruppo di monaci americani ha deciso di riabbracciare la regola: la preghiera, il silenzio, il canto gregoriano e il digiuno. Ecco le parole del priore, Padre Benedetto Nivakoff: 'Uno che deve cercare Dio deve avere non solo sete e fame spirituale, ma anche nel proprio stomaco. Cioè, se uno c'ha fame questo lo aiuta anche nella ricerca di Dio. Mentre, quando uno è pieno, appena mangiato, la cosa che vuole fare non è pregare ma dormire'."
"Infine l'incontro con Sara Coccia, titolare di una piccola azienda agricola a Castelluccio di Norcia, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini che affronta il tema degli usi civici e della 'comunanza': in territori difficili e in condizioni avverse, come quelle della montagna, agricoltori e allevatori da secoli mettono in comune i loro beni" si continua.
"Ed è per questo che in alcuni terreni del Parco, ogni anno, dopo il raccolto, si assiste alla cosiddetta 'rotta'. 'La rotta – dice Sara - significa che non ci sono più confini,è come se fosse tutto di tutti, questo è l'uso civico. In montagna puoi avere la possibilità di avere quel minimo vitale che può essere scaldarsi o avere degli animali al pascolo. La comunanza garantiva che tutti gli abitanti di quel posto, di quel paesino, avessero la possibilità di beneficiare delle risorse di quel territorio'" si rende pubblico in ultimo nella nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: