le notizie che fanno testo, dal 2010

Italia Spagna Euro 2012: momenti più salienti, risultato e statistiche

Esordio dell'Italia ad Euro 2012 di Polonia e Ucraina contro la Spagna. Partita intensa, con alcune occasioni mancate come il gol di Mario Balotelli . Finisce 1 a 1, con gol di Totò Di Natale e Cesc Fàbregas. Sono 4 ammonizioni per l'Italia, 3 per la Spagna.

L'Italia di Cesare Prandelli, girone C, esordisce a Danzica contro la Spagna Campione del Mondo e d'Europa. In questa prima gara del Gruppo C si sfidano, quindi, le due ultime squadre ad aver vinto la Coppa del Mondo.
Al Campionato Europeo la Spagna è arrivata in finale tre volte, vincendo nel 1964 e nel 2008, mentre l'Italia è arrivata in fondo due volte, alzando al cielo il trofeo però solo nel 1968.
Cesare Prandelli si è affidato per questo esordio di Euro 2012 di Polonia e Ucrania al 3-5-2 con Daniele De Rossi centrale di difesa e Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini al suo fianco. Davanti Prandelli ha scelto il tandem formato da Antonio Cassano e Mario Balotelli.
Scelta a sorpresa invece di Vicente del Bosque, che lascia tutti spiazzati e a bocca aperta: la Spagna in pratica si presenta senza attaccanti. Fernando Torres va in panchina mentre Cesc Fàbregas dovrebbe agire da "finto" centravanti, Arbeloa e Jordi Alba esterni di difesa. I tre quinti del centrocampo spagnolo sono formati da giocatori del Barcelona, e con Sergio Busquets, Xavi Hernández e Andrés Iniesta ci saranno Xabi Alonso e David Silva.
La Spagna di Del Bosque che scende in campo è quindi: Casillas, Arbeloa, Piqué, Ramos, Alba; Alonso, Busquets; Silva, Xavi, Iniesta; Fàbregas, mentre restano a disposizione Valdés, Reina, Albiol, Martínez, Juanfran, Cazorla, Navas, Rodríguez, Torres, Negredo, Mata, Llorente.
Cesare Prandelli invece fa scendere per Italia: Buffon; Bonucci, De Rossi, Chiellini; Maggio, Motta, Pirlo, Marchisio, Giaccherini; Balotelli, Cassano, e tiene a disposizione Sirigu, De Sanctis, Ogbonna, Balzaretti, Abate, Barzagli, Montolivo, Diamanti, Nocerino, Di Natale, Borini, Giovinco. Quindi, a parte l'infortunato Andrea Barzagli, tutti i giocatori della Juventus a disposizione di Cesare Prandelli sono titolari.
Mentre la Spagna ha quindi optato per una soluzione senza attaccanti, Prandelli ha affidato il reparto offensivo a Mario Balotelli.
La prima indiscrezione dalla panchina di Prandelli arriva poco prima del fischio d'inizio di Italia-Spagna, quando parlando con De Rossi e Andrea Pirlo avrebbe avvertito: "Giocano senza attaccanti, non facciamoci portare fuori posizione". L'arbitro che ha diretto Italia-Spagna è l'ungherese Viktor Kassai, coadiuvato da Gabor Eros e Gyorgy Ring. Gli assistenti arbitrali aggiunti sono István Vad e Tamás Bognar, il quarto uomo lo scozzese William Collum.

Calcio d'inizio. Al 10' Mario Balotelli ci tenta ma non trova la porta. All'11' Silva conclude in porta ma c'è il salvataggio di Gigi Buffon.
Al 13' Pirlo conclude in porta ma arriva il salvataggio di Casillas. Al 22' prima grande occasione per Italia, con Antonio Cassano però che non trova la porta.
Al 30' Iniesta conclude a rete, ma si rimane sullo 0 a 0 grazie al salvataggio di Gigi Buffon. Subito dopo arriva il calcio di punizione per l'intervento falloso di Mario Balotelli su Arbeloa.
Al 34' Antonio Cassano conclude a rete con salvataggio di Casillas, e poco dopo Mario Balotelli commette fallo su Piqué.
Al 36' Marchisio conclude in porta con salvataggio di Casillas. Bellissimo il tiro al volo del centrocampista della Juventus, che sul cross di Cassano colpisce perfettamente (e troppo prevedibilmente) il pallone, con Casillas che quindi blocca sicuro.
Al 37' Mario Balotelli, numero 9 azzurro, commette fallo su Jordi Alba. L'arbitro mostra quindi il cartellino giallo a Balotelli. E' il primo giallo della partita.
Al 43' Cesc Fàbregas calcia in porta da ottima posizione ma la chiusura di Leonardo Bonucci salva l'Italia. I campioni d'Europa ottengono così solo un corner. Xavi Hernández batte il calcio d'angolo, creando una grande occasione per la Spagna. Iniesta fa venire un brivido lungo la schiena all'Italia, ma il pallonetto dello spagnolo finisce troppo alto.
Al 45' arrivà però una buona occasione per Italia: sul cross di Cassano, il centrocampista del Paris Saint-Germain Thiago Motta svetta bene di testa ma il capitano degli spagnoli, Casillas, salva la porta tuffandosi.

Il primo tempo finisce 0 a 0. Le statistiche del primo tempo: la Spagna ha avuto più possesso di palla (57% contro 43%) e ha tirato una volta in più in porta (7 contro 6), rivelandosi un po' più precisa (5 tiri nello specchio contro 4). Gli azzurri hanno battuto due corner, le Furie Rosse quattro; un solo ammonito, Mario Balotelli.

Secondo tempo. Al 49' Fàbregas conclude a rete, ma c'è il salvataggio di Gigi Buffon. Al 50' si cominciano a scaldare Giovinco e Di Natale.
Al 53' nuova occasione per l'Italia, sprecata. Mario Balotelli ha davvero una grande possibilità di fare gol, dopo aver sradicato il pallone a Sergio Ramos. Purtroppo Supermario indugia troppo anziché servire Antonio Cassano, favorendo così il recupero del difensore del Real Madrid.
Al 55' il numero 10 azzurro prova la conclusione da fuori, ma Cassano non inquadra lo specchio della porta avversaria.
Al 56' entra Totò Di Natale al posto di Mario Balotelli. E' la prima sostituzione di Prandelli: fuori l'attaccante del Manchester City, dentro il capitano dell'Udinese.
Al 61' arriva il gol per l'Italia. Magnifica giocata di Andrea Pirlo, che serve l'attaccante dell'Udinese appena entrato, Totò Di Natale. Con un diagonale destro perfetto, Casillas non ha scampo. Di Natale, che non segnava da quasi due anni, ha firmato l'11esimo gol in 38 presenze.
Ma la gioia degli italiani dura pochissimo.
Già al 64' arriva il gol della Spagna, con Iniesta che serve David Silva, che verticalizza di esterno per l'ex capitano dell'Arsenal, Fàbregas, che chiude con un sinistro secco che non lascia scampo a Buffon.
Al 64' sostituzione per la Spagna. Entra Jesús Navas al posto di Silva. E' il primo cambio di Del Bosque, che probabilmente cerca una spinta maggiore sugli esterni dopo aver trovato il pareggio.
Al 65' è il turno di Giovinco di entrare in campo, al posto di Antonio Cassano: Prandelli rivoluziona la coppia d'attacco.
Al 66' arriva un cartellino giallo anche per Bonucci: è il secondo giallo della partita, ma giallo anche al terzo portiere delle Furie Rosse per proteste.
Al 73' Jordi Alba ci tenta. La Spagna è andata vicinissima al vantaggio con l'esterno sinistro del Valencia che può calciare al volo in solitudine sul cross di Jesús Navas. La palla però sfila a lato alla sinistra di Buffon.
Al 74' entra per le Furie Rosse Torres ed esce Fàbregas. La Spagna inserisce la prima punta di ruolo e toglie dal campo l'autore del gol del pareggio.
Al 77' l'Italia sfiora il 2-1, con la Formica Atomica Giovinco che pesca Di Natale, ma il capitano dell'Udinese pur arpionando il pallone in spaccata lo manda a lato, anche se di poco.
Al 79' calcio di punizione per l'intervento falloso di Chiellini su Iniesta. L'arbitro mostra il cartellino giallo a Chiellini, decretando la terza ammonizione per l'Italia.
All'84' arriva però un cartellino giallo anche per lo spagnolo Arbeloa. Il difensore del Real Madrid è stato ammonito per una scorrettezza su Giovinco: è il primo giallo per la Spagna. Subito dopo arriva un calcio di punizione per l'intervento falloso di Torres su De Rossi. L'arbitro mostra quindi il cartellino giallo a Torres.
All'85' Torres fa paura alla porta dell'Italia: El Nino dribbla a rientrare ed elude il ritorno di un difensore azzurro, ma poi calibra male la misura del pallonetto da posizione invitante.
All'89' cartellino giallo anche a Maggio, difensore del Napoli, per un contatto su Iniesta.
Al 90' Prandelli fa entrare Nocerino, centrocampista del Milan, al posto di Thiago Motta.

Triplice fischio finale, dopo 3 minuti di recupero. Pareggio nell'esordio all'Euro 2012 per l'Italia. Nella gara d'apertura del Gruppo C, gli Azzurri si fermano quindi sull'1-1 con la Spagna Campione d'Europa e del Mondo in carica.
A portare in vantaggio l'Italia al 61' è Antonio Di Natale, in campo da pochi minuti al posto di Mario Balotelli, mentre tre minuti dopo la Spagna recupera con un gol di Cesc Fàbregas.

Le statistiche della partita. La Spagna ha avuto il 60% di possesso palla e ha tirato 18 volte in porta, 9 delle quali nello specchio. L'Italia ha tirato 10 volte, 6 delle quali nello specchio di Casillas. Gli angoli sono stati 7 per gli spagnoli e 2 per gli azzurri, che hanno avuto 4 ammonizioni contro le 3 dei campioni d'Europa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: