le notizie che fanno testo, dal 2010

Daniele De Rossi: speravo far bene in difesa, con Torres ho sofferto

Mentre Cesare Prandelli rivela che avrebbe voluto vedere Daniele De Rossi "un po' più davanti ai due centrali", il centrocampista della Roma ammette di averere un po' sofferto quando è entrato Torres.

Mentre Cesare Prandelli rivela che avrebbe voluto vedere Daniele De Rossi "un po' più davanti ai due centrali", il centrocampista della Roma spiega: "speravo di far bene nel ruolo di difensore, i miei compagni mi hanno aiutato molto. Il mister dalla mia prestazione chiedeva una persona che facesse da collante tra centrocampo e difesa, avere Pirlo, Thiago Motta, Marchisio e gli altri due difensori, che sanno giocare bene a calcio, mi ha agevolato molto".
Antonio De Rossi riflette poi sul fatto che "inizialmente ero preoccupato per l'assenza di attaccanti nella Spagna" perché "un centravanti ti dà un punto di riferimento", spiega, ammettendo: "Paradossalmente ho fatto meglio il primo tempo e quando è entrato Torres invece ho un po' sofferto".
Daniele De Rossi aggiunge però che il pareggio con la Spagna dà agli azzurri "tanta convinzione", anche perché prima di partire "c'è stato un po' di frastuono intorno a noi, non ha aiutato", continua il centrocampista riferendosi allo scandalo sul calcio scommesse".
"Un pizzico di sfiducia ha fatto sì che si pensasse a una catastrofe prima di questa partita: non è stato così, ci si ritrova con il lavoro - aggiunge quindi De Rossi - era in teoria la partita più difficile del girone contro l'avversario più pericoloso. Volevamo crearle dei problemi e ci siamo riusciti".
"Non ci adageremo su questo risultato - promette De Rossi - al Mondiale è stato dimostrato che squadre come Nuova Zelanda e Slovacchia possono punirti anche se inferiori sulla carta".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: