le notizie che fanno testo, dal 2010

Arrestati "caporali" Paola Clemente: era un dovere civile, dice Rosato (PD)

Ettore Rosato del PD sulla piaga del caporalato.

"Il mio pensiero va a Paola Clemente, la bracciante agricola morta mentre lavorava all'acinellatura dell'uva sotto un tendone nelle campagne di Andria il 13 luglio del 2015. Dopo un anno e mezzo, grazie alle denunce dei sindacati, oggi sono finiti in carcere il titolare dell'azienda che trasportava in bus le braccianti e il responsabile dell'agenzia interinale", sottolinea su Facebook Ettore Rosato, presidente dei deputato PD.

"Era un dovere civile, prima ancora che un'inchiesta giudiziaria, dare una risposta alla richiesta di giustizia da parte della famiglia. - sottolinea - Per Paola e per le tante donne e i tanti uomini vittime del lavoro ingiusto abbiamo fatto una legge contro il caporalato".

"E' una buona legge, degna di uno stato moderno che difende e sostiene i suoi cittadini, soprattutto i più deboli. - precisa quindi l'esponente dem - Giusto ricordarlo oggi, perché la drammatica storia di Paola ha scosso le istituzioni, e oggi abbiano finalmente una legge che punisce chi sfrutta il lavoro non solo con la violenza, ma anche con salari inadeguati e orari disumani".

© riproduzione riservata | online: | update: 23/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Arrestati "caporali" Paola Clemente: era un dovere civile, dice Rosato (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI