le notizie che fanno testo, dal 2010

Sanatoria Equitalia legge di Stabilità: scadenza da 28 febbraio a 31 marzo

La scadenza della sanatoria delle cartelle Equitalia prevista dalla legge di Stabilità, che prevede la possibilità di pagare le cartelle relative a tributi erariali, bolli auto e multe stradali senza interessi di mora e interessi di ritardata iscrizione a ruolo, potrebbe slittare di un mese, dal 28 febbraio al 31 marzo 2014. Per rendere effettiva la proroga della scadenza della sanatoria delle cartelle Equitalia bisogna però attendere il voto della Camera.

La scadenza della sanatoria delle cartelle Equitalia, che prevede la possibilità di pagare le cartelle relative a tributi erariali, bolli auto e multe stradali senza interessi di mora e interessi di ritardata iscrizione a ruolo, potrebbe slittare di un mese. A renderlo noto la Cgia di Mestre, che informa come "un emendamento al ddl Enti locali approvato al Senato proroga la scadenza per la rottamazione della cartelle Equitalia, prevista dalla legge di stabilità, al 31 marzo anziché al 28 febbraio 2014. La sanatoria riguarda le cartelle e gli avvisi di accertamento esecutivi affidati pervenuti entro il 31 ottobre 2013. Inoltre, l'emendamento allarga il campo di applicazione della sanatoria. La Cgia spiega infatti che "sarà possibile, in seguito all'emendamento, avvalersi della facoltà anche laddove il debito tributario derivi da ingiunzione fiscale indipendentemente dalle modalità di riscossione. Nella prima formulazione, la legge prevedeva che la sanatoria non fosse applicabile ai tributi riscossi da Agenzie diverse da Equitalia" mentre "continuano ad essere esclusi i pagamenti dei contributi ad enti previdenziali quali l'Inail e l'Inps nonché le somme dovute in seguito ad una condanna della Corte dei Conti. La definizione agevolata, tuttavia, continua ad essere applicabile anche in presenza di rateizzazioni, sospensioni giudiziali o altre situazioni particolari". La modifica al testo è firmata dal senatore Vittorio Fravezzi (centrosinistra). Il ddl è stato approvato al Senato con 135 sì, 23 no e 45 astenuti. Per rendere effettiva la proroga della scadenza della sanatoria delle cartelle Equitalia bisogna però attendere il voto della Camera.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: