le notizie che fanno testo, dal 2010

Enrico Letta, dal Bilderberg all'abbazia in Toscana: ritiro coi ministri

Enrico Letta annuncia su Twitter che domenica e lunedì è stato organizzato un ritiro con tutti i ministri in una abbazia in Toscana, per "fare spogliatoio" (anche se ci sono 7 donne nel governo). Dopo il Bilderberg, forse ad Enrico Letta è rimasto un debole per le riunioni a porte chiuse, stavolta anche senza giornalisti.

"Domenica e lunedì 24 ore di ritiro, in un'abazia in Toscana, solo i ministri. Per programmare, conoscersi, 'fare spogliatoio'. Ognuno paga per se" scrive Enrico Letta su Twitter. Un cinguettio, quello del premier, che lascia qualcuno perplesso, e non solo per gli errori grammaticali. Se la parola "abazia" può essere considerata un vezzo, c'è chi invece ancora si sta domandando, riguardo a quel "se" senza accento alla fine del tweet, sulla condicio sine qua non che farebbe pagare di tasca propria ai ministri questo ritiro in Toscana. Tralasciando il fatto del perché i ministri si riuniscano domenica e lunedì (ma per 24 ore) invece di scegliere il weekend per "conoscersi", c'è chi protrebbe aver fatto notare ad Enrico Letta la caduta di stile nel annunciare di voler "fare spogliatorio", visto che nel governo ci sono anche 7 donne. Enrico Letta, comunque, sembra avere un debole per gli incontri a "porte chiuse", forse rimasto affascinato dalla riunione del Gruppo Bilderberg svoltasi l'anno scorso in Virginia (USA) a cui è stato invitato, insieme agli aficionados Franco Bernabè, presidente e CEO di Telecom Italia, Fulvio Conti, amministratore delegato e direttore generale di Enel, John Elkann, presidente della Fiat e alla debuttante Lilli Gruber, giornalista di La7 (di proprietà Telecom Italia). Quando dovette spiegare su Facebook che il Bilderberg non era quella "piovra soffocante che decide dei destini del mondo, incurante dei popoli e della democrazia" Enrico Letta sottolineava che i soliti complottisti avrebbero dovuto essere "rassicurati" dal fatto che alla riunione c'erano anche "direttori di alcuni dei principali giornali internazionali", che però non hanno divulgato proprio nulla dell'incontro, proprio perché a porte chiuse. Per il ritiro in abbazia in Toscana Enrico Letta ha quindi forse pensato che fosse inutile invitare anche qualche giornalista.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: