le notizie che fanno testo, dal 2010

Enea: ricercatore italiano muore in acque Antartide davanti base Mario Zucchelli

Il Capo della Spedizione Italiana in Antartide, Franco Ricci dell'Enea, informa che il ricercatore italiano Luigi Michaud è morto, dopo essere stato colto da un malore, durante un' immersione nel tratto di mare che si trova davanti alla base italiana Mario Zucchelli, a Baia Terra Nova.

Il Capo della Spedizione Italiana in Antartide, Franco Ricci dell'Enea, informa che presso le acque davanti alla base italiana Mario Zucchelli, a Baia Terra Nova, ha perso la vita il dott. Luigi Michaud, ricercatore del dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali dell'università di Messina. Luigi Michaud, 40 anni, è morto durante un' immersione nel tratto di mare che si trova davanti alla base antartica, nel corso di una normale attività scientifica subacquea per il prelievo di campioni marini. Stando alle prime informazioni, il ricercatore italiano avrebbe avuto un malore mentre si trovava in acqua. Nonostante le misure di sicurezza e l'immediato intervento della squadra di soccorso, è stato vano ogni tentativo di mantenere in vita Luigi Michaud. E' la prima volta che un ricercatore italiano muore in Antartide nella storia delle spedizioni italiane.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# acqua# Antartide# Enea# mare# Messina