le notizie che fanno testo, dal 2010

Marcegaglia: in manovra manca piano su crescita. Italia rischia molto

Emma Marcegaglia avverte che "il Paese così non può stare, così non va", spiegando che nella manovra "manca completamente un piano per la crescita" e che il governo deve trovare maggiore "forza".

Dopo aver definito la manovra "debole, inadeguata e senza misure strutturali", affermando che anche le tanto decantate norme anti-evasione sono del tutto "approssimative", la Confindustria torna a far sentire la sua voce attraverso quella del suo presidente, Emma Marcegaglia, che in quest'ultimo periodo è intervenuta più di una volta sulle decisioni prese dal governo in materia economica. Emma Marcegaglia, a margine del Workshop Ambrosetti a Cernobbio, sottolinea che riguardo la manovra "il sentimento degli imprenditori italiani è di forte preoccupazione e di richiesta alla politica di rendersi conto della gravità della situazione in cui ci troviamo" spiegando che è il momento di "agire immediatamente perché il nostro Paese rischia molto". Per la Marcegaglia, infatti, alla manovra "manca completamente un piano per la crescita", evidenziando ancora una volta che "c'è un problema di credibilità del Paese". La numero uno di Viale dell'Astronomia spiega di non andare a chiedere "un cambio di governo" ma precisa che "la politica deve risolvere i problemi velocemente" avvertendo: "Se questo governo non lo farà allora si prenderà una grande responsabilità nei confronti del Paese". All'esecutivo la Confindustria chiede quindi "meno demagogia e più forza" spiegando che "se la logica della coalizione non permette di fare le scelte che servono, deve prenderne atto - concludendo - O il governo trova la forza di affrontare i problemi oppure ne tragga le conseguenze. Il Paese così non può stare, così non va".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: