le notizie che fanno testo, dal 2010

Emanuele Filiberto si nobilita col lavoro a Cielo. Reality precario?

Emanuela Filiberto sembra voler provare l'ebrezza di un lavoro. Naturalmente, non sul serio ma davanti le telecamere, questa volta di Cielo. E c'è già chi vorrebbe far vivere al principe almeno un solo giorno come un precario. Ma forse, per l'erede di Casa Savoia, sarebbe troppo "reality".

Nel 1998 Emanuele Filiberto, nel libro edito da Gremese "Sognando l'Italia" dove l'allora 25enne di Casa Savoia narra l'appassionante storia della sua vita in esilio e gli aneddoti della sua famiglia, racconta di come non fosse un "teledipendente". "La televisione la seguo, ovviamente, ma non sono una teledipendente - scriveva il principe - Non lo sono anche perché mi dà dell'Italia una immagine che preferirei non avere; è l'Italia che si ritrova nei film di Sordi, di Scola, di Monicelli, di Nanni Loy, di Manfredi, di Benigni, ossia un'Italia non animata certamente da grandi ideali e da grandi sentimenti". Non è noto se a 39 anni Emanuele Filiberto continui a non essere teledipendente, anche se qualcuno potrebbe forse azzardarsi a pensare che il principe, una volta rientrato in Italia e non essendo divenuto Re come una profezia di Nostradamus sembrava annunciare, almeno stando a quanto riferisce il discendente di Casa Savoia, contribuisca ad alimentare quella televisione "non animata certamente da grandi ideali e da grandi sentimenti". L'Italia ha cominciato a conoscere Emanuele Filiberto tra il 1995 e il 1996 grazie a Fabio Fazio, che sovente si collegava durante la trasmissione "Quelli che il calcio" con l'esiliato principe. Il vero debutto in TV, però, è avvenuto solo nel 2009, quando partecipò come concorrente al talent "Ballando con le stelle" condotto da Milly Carlucci. Danzando "discretamente" (come ammette lui stesso nella scheda di Cielo) in coppia con la maestra di ballo Natalia Titova conquista il pubblico e gli italiani, vincendo la trasmissione. Dopo il fortunato esordio, Emanuele Filiberto scoprì la bellezza di lavorare in coppia con Pupo, prima ne "I raccomandati", poi nel pittoresco varietà di Rai 1 "Ciak... si canta!" per finire, insieme a quello che sembra il suo metore artistico, persino sul palco di Sanremo. Dopo qualche altra "comparsata", ecco che Emanuele Filiberto cerca di tornare protagonista di quella televisione italiana che pareva non troppo apprezzare, approdando da gennaio sul canale del digitale terrestre Cielo. "AAA Principe volenteroso, versatile e di bella presenza, disposto a rimboccarsi le maniche, cerca un lavoro per provare la vita vera. Vuoi offrigli un'opportunità?" recita il plot del programma dal titolo "Il Principiante. Il lavoro nobilita", mentre la scheda della trasmissione spiega che "da gennaio Cielo ti offre questa possibilità: il protagonista è un nobile d'eccezione, il Principe Emanuele Filiberto, che ha deciso di mettersi alla prova con la vita 'reale' e 'nobilitarsi' mettendo a disposizione le sue esperienze", con tanto di scarno curriculum che se presentato davvero in qualsiasi posto di lavoro difficilmente verrebbe preso in considerazione, fino a quando, naturalmente, l'occhio non cada sul nome dell'aspirante apprendista. "Sarai tu a scegliere in quale lavoro della vita vera vorresti che si cimentasse il Principe Emanuele Filiberto - conclude la scheda del programma - Scrivici su ilprincipiante(at)cielotv.it e da gennaio potrai vedere il nuovo show su Cielo". In tanti probabilmente combatteranno con quell'irrefrenabile tentazione di proporre al principe, che non ha nessun'altra esperienza lavorativa "a parte essere nobile", di provare a vivere anche un solo giorno come un precario qualsiasi. Anche se un tale format sarebbe tutto fuorché divertente, e forse anche un po' troppo "reality".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: