le notizie che fanno testo, dal 2010

Emanuele Filiberto: mio nonno Umberto non era gay. Querelo gli storici

Nel "Dizionario dei Capi di Stato Omosessuali o Bisessuali" Umberto II viene collocato tra i gay più illustri, ma il nipote Emanuele Filiberto non ci sta, e annuncia querele per la "totale falsificazione dei dati storici".

Prossimo alla ristampa in Francia è il Dictionnaire des Chefs d'Etat homosexuels ou bisexuels - Dizionario dei Capi di Stato Omosessuali o Bisessuali (editore Bèziers H&O), che colloca Umberto II di Savoia tra gli omosessuali illustri. Ma per il nipote del Re di maggio, Emanuele Filiberto, nel Dizionario ci sarebbe una "totale falsificazione dei dati storici", come rivela nel corso di una intervista nel programma su Youtube di Klaus Davi. Proprio per questo, Emanuele Filiberto annuncia che è intenzionato a chiedere "il sequestro del volume e un maxi risarcimento danni perché infanga la memoria di mio nonno con volgarissimi pettegolezzi", mentre con la famiglia sta valutando "anche una maxi querela per diffamazione" agli storici. "Non per il dubbio insinuato circa il reale orientamento sessuale di mio nonno" precisa però Emanuele Filiberto, ma perché "nel libro si dice tra l'altro che anche Mussolini era a conoscenza dell'omosessualità di Umberto II e che, per questo, lo faceva seguire e intercettare telefonicamente". Emanuele Filiberto conferma che il Duce fece pedinare Umberto II, ma come gli raccontò la nonna, la regina Maria José, solo perché "aveva paura che facesse amicizia con gli antifascisti", e non perché era omosessuale. "Anzi, a mio avviso è stato la propaganda fascista che ha inventato tutta questa storia" prosegue Emanuele Filiberto, spiegando come "l'autore del dizionario poi parla addirittura di un presunto flirt di mio nonno con Luchino Visconti, che a sua volta lo avrebbe quasi confessato pubblicamente nella sua autobiografia". "Io posso dire con convinzione che sono delle calunnie vergognose! - conclude Emanuele Filiberto - e devolverò interamente alla lotta contro l'omofobia e all'Arci Gay la cifra che la mia famiglia eventualmente otterrà in seguito alla vittoria del contenzioso".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: