le notizie che fanno testo, dal 2010

Sparizione di Emanuela Orlandi: trovato suo flauto? Si cerca DNA

La sparizione di Emanuela Orlandi continua a far parlare. Periodicamente, da quel lontano 1983, la trasmissione Chi la visto? continua ad accuparsi del caso della giovane cittadina vaticana di cui si sono perse completamente le tracce. Ed ora spunta un flauto, avvolto in un giornale del 1985.

La trasmissione Chi l'ha visto? torna ad occuparsi della sparizione di Emanuela Orlandi, la ragazza cittadina vaticana scomparsa il 22 giugno 1983. A quasi 30 anni di distanza, di Emanuela Orlandi si sono perse completamente le tracce, ed il caso rimane tra i tanti gialli italiani. Dopo le dichiarazioni rilasciate a La Stampa da padre Amorth, esorcista della diocesi di Roma, arriva però anche il ritrovamento di un vecchio flauto, simile a quello che suonava Emanuela Orlandi. Un uomo, infatti, si è recato presso la redazione di Chi l'ha visto? ed ha indicato il luogo dove poi effettivemente è stato ritrovato il flauto traverso, sotto una formella raffigurante una stazione della via Crucis in una zona non svelata, avvolto in due fogli di giornali, uno dei quali datato il 29 maggio 1985 con un articolo sui genitori di Emanuela Orlandi, che all'epoca chiedevano ad Alì Agca (l'uomo che ha sparato a Giovanni Paolo II) di raccontare tutta la verità sulla sparizione della figlia, se la conosceva davvero. L'uomo recatosi alla redazione di Chi l'ha visto? dice che il flauto è proprio quello che aveva Emanuela Orlandi il giorno in cui scomparve. Il flauto è stato ora acquisito dal pm Giancarlo Capaldo, che indaga sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, e la scientifica cercherà di trovare delle tracce di DNA (ma anche impronte digitali) per capire se lo strumento sia mai stato utilizzato dalla ragazza. Il produttore di questo flauto è Rampone e Cazzano di Milano, e dalla sigla impressa (F.I.S.M.) pare che sia stato fabbricato prima del 1983, ma la sorella di Emanuela Orlandi, Natalina, purtroppo non ricorda le caratteristiche dello strumento, per questo chiede ai vecchi compagni di classe della giovane scomparsa se per caso ricordano ulteriori dettagli che possono tornare utili alle indagini.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: