le notizie che fanno testo, dal 2010

Emanuela Orlandi, Chi l'ha visto: sul flauto forse nessun DNA

Chi l'ha visto? continua ad occuparsi della sparizione di Emanuela Orlandi, dopo che il caso è tornato di grande attualità a seguito delle dichiarazioni di Marco Fassoni Accetti, che ha fatto anche ritrovato un flauto che dice apparteneva alla ragazza scomparsa nel 1983. Nell'ultima puntata di Chi l'ha visto? (video Rai Tv), Federica Sciarelli anticipa che non sarebbe stata trovata alcuna traccia di DNA sul flauto.

La trasmissione condotta da Federica Sciarelli, Chi l'ha visto?, torna ad occuparsi della sparizione di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori dopo le ricostruzioni fatte nella puntata della settimana scorsa, che sembrano indicare un'altra possibile pista in merito alla scomparsa delle due ragazze rispetto a quella finora battuta. Chi l'ha visto? ha infatti ricostruito parte della vita del supertestimone Marco Fassoni Accetti (leggi approfondimento), che sembra far pensare che la sparizione di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori non sia legata ad un intrigo internazionale come molti ancora oggi ipotizzano. Dopo aver raccontato come Marco Fassoni Accetti (MFA) nel 1983, lo stesso anno della sparizione di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, era solito avvicinare bambine intorno ai 13-14 anni per chiedere loro se volevano posare in un suo servizio fotografico, nella puntata del 15 maggio, Chi l'ha visto? intervista due donne (vedi video Rai Tv), che ricordano alcuni episodi inquietanti di quando erano piccole. Inoltre, la trasmissione Chi l'ha visto? intervista la madre di Josè Garramon, il bambino di 12 investito da Marco Accetti con il suo furgone nel 1983 nei pressi di Ostia, anche se il piccolo era uscito poche ore prima dalla sua casa dell'Eur per andare a tagliarsi i capelli. Marco Accetti è stato condannato per omicidio colposo, ma finora nessuno ha ancora spiegato come il 12enne Josè Garramon sia finito nella zona della pineta di Castelporziano. La madre di Josè Garramon rivela a Chi l'ha visto? di ricordarsi perfettamente del fatto che le era stato detto che il figlio era morto in ambulanza.

Marco Accetti, nel corso dei tre gradi di giudizio, ha sempre sostenuto di non essersi neanche accorto di aver investito un bambino, mentre ai microfoni di Chi l'ha visto? ha detto che dopo l'incidente sarebbe sceso dal furgone, insieme ad una persona che stava con lui nella vettura, ed avrebbe appurato la morte del bambino, ma di non aver chiamato i soccorsi perché non potevano in quel momento farsi identificare perché altrimenti avrebbero dovuto rivelare cosa ci facevano in quella pineta. Accetti lascia intendere poi che anche questo "mistero" ruota sempre intorno alla sparizione di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, tanto che qualcuno potrebbe pensare che forse gli inquirenti, che hanno indagato Marco Fassoni Accetti per sequestro, dovrebbero rivolgere una parte della loro attenzione proprio sulla zona della pineta di Castelporziano. In studio con Federica Sciarelli, c'era anche il Fratello di Emanuela Orlandi, Pietro, e la genetista Marina Baldi, consulente di parte civile che sta cercando tracce di DNA sul flauto che Marco Accetti ha fatto ritrovare. La Sciarelli anticipa, pur precisando che ancora manca l'ufficialità, che secondo fonti di Chi l'ha visto? gli esperti della scientifica della Procura non avrebbero trovato però nessuna traccia di DNA, quindi neanche di Emanuela Orlandi. Federica Sciarelli fa notare però allo stesso tempo come sia curioso che il flauto fatto ritrovare da Marco Accetti fosse custodito proprio in una custodia con il velluto rosso all'interno, esattamente come quello di Emanuela Orlandi, particolare questo finora che non era mai stato divulgato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: