le notizie che fanno testo, dal 2010

Claps: i figli del pm chiedono Verità e Giustizia

I figli del pm che coordinò le prime indagini nel 1993 rispondono alla mamma di Elisa Claps: "ogni giorno chiediamo a Dio prima che agli uomini Verità e Giustizia per Elisa".

Il caso Claps continua a tormentare molte anime, e questa volta a parlare sono i figli del pm Felicia Genovese che nel 1993 coordinò le prime indagini sulla scomparsa di Elisa Claps. Mercoledì scorso, infatti, Filomena Iemma, la mamma di Elisa, durante un'assemblea promossa dell'associazione "Libera" a Potenza si sfogò affermando che non avrebbe mai perdonato il pm Felicia Genovese e dicendo che non sapeva come faceva a "a guardare i suoi figli negli occhi". Oggi arriva la risposta dei figli in una lettera aperta pubblicata sul "Quotidiano della Basilicata" scritta dal maggiore dei tre figli del pm, Francesco Cannizzaro, 30 anni. Francesco Cannizzaro scrive che sia lui, che Camillo e Caterina (suoi fratelli) sono "fieri di guardarci negli occhi, come abbiamo sempre fatto, con nostra madre". Nella lettera Cannizzaro racconta che anche la sua famiglia chiede ogni giorno "a Dio prima che agli uomini Verità e Giustizia per Elisa". Quella stessa Verità e Giustizia che in molti chiedono da quando il corpo di Elisa Claps è stato ritrovato. Riguardo le indagini pare che nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità sia stato trovato un bottone di tessuto colore porpora e vicino al cadavere tracce microscopiche di tessuto sempre di colore rosso.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: