le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Claps: Danilo Restivo ammette solo mania tagliare ciocche capelli

Danilo Restivo continua a dire di "aver ucciso nessuno", né la sarta Heather Barnett né Elisa Claps. Un "castello di menzogne", come le definisce il fratello della giovane uccisa, Guido Claps, a cui non sfugge l'ammissione di Restivo "della sua mania di tagliare i capelli alle ragazze".

Gli avvocati di Danilo Restivo, nel corso di una deposizione al processo per l'omicidio della sarta Heather Barnett in corso a Winchester, in Gran Bretagna, continua a ripetere di non "aver ucciso nessuno", spiegando solo di essere rimasto "deluso" del rifiuto avuto da Elisa Claps, una volta che si era dichiarato, ma che lo aveva "accettato" in quanto amico del fratello della ragazza uccisa nel settembre del 1993, cioè Luciano Claps. Danilo Restivo racconta che fu Elisa Claps ad invitarlo ad entrare nella Chiesa della Santissima Trinità, e afferma che la ragazza fosse "preoccupata" poiché "un uomo l'aveva moltestata giusto fuori dalla chiesa". Danilo Restivo, interrogato anche in merito alla sua mania di tagliare ciocche di capelli alle ragazze, si è invece questa volta giustificato spiegando di aver "provato a smettere" e di essere "persino andato da uno psicologo". "Non mi rendevo conto che potesse essere un'offesa - conclude Danilo Restivo parlando di questa sua fissazione - Se lo è stata, me ne scuso". Un particolare che non è sfuggito a Guido Claps, fratello della giovane uccisa, che intervistato da Radio Capital (intervista su repubblica.it - http://is.gd/4JD0K6) spiega che "per la parte che riguarda Elisa nessuna sorpresa particolare, nel senso che come al solito il suo castello di menzogne che ha costruito in questi anni frammisto a qualche verità è agli atti da tempo" e sottolinea quindi che "non c'è niente di nuovo tranne l'ammissione della sua mania di tagliare i capelli alle ragazze" perché è una "cosa che ha negato in tutti questi anni, e che adesso ha dovuto ammettere a fronte di decine di testimonianze".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: