le notizie che fanno testo, dal 2010

Elena Ceste è morta: DNA compatibile. L'amica: è omicidio, non suicidio

Elena Ceste è morta. Pochi giorni fa il ritrovamento di un cadavere ad un paio di chilometri dall'abitazione di Elena Ceste. Le analisi dei Ris di Parma appurano la "compatibilità" del DNA di quel corpo con quello di Elena Ceste. La Procura ora dovra quindi accertare non i motivi della scomparsa di Elena Ceste ma quelli della sua morte. A denunciare per primo la scomparsa di Elena Ceste la mattina del 24 gennaio è il marito, Michele Buoninconti. Una amica di Elena Ceste si dice certa: "E' stato un omicidio".

A confermarlo è il test del DNA. Il cadavere ritrovato il 18 ottobre ad Isola d'Asti è proprio quello di Elena Ceste, la casalinga di 37 anni, sposata e madre di quattro bambini, scomparsa la mattina del 24 gennaio scorso in circostanze misteriose da Motta di Costigliole, frazione di Asti. I Ris di Parma, intervenuti sul posto dopo il ritrovamento dei resti del cadavere, ormai in avanzato stato di decomposizione, hanno infatti appurato la "compatibilità" del DNA con quello di Elena Ceste. La Procura ora dovra quindi accertare non i motivi della scomparsa di Elena Ceste ma quelli della sua morte. A denunciare per primo la scomparsa di Elena Ceste il marito Michele Buoninconti, che fa il vigile del fuoco. L'uomo racconta agli inquirenti che la moglie gli aveva chiesto di accompagnare la mattina del 24 gennaio i figli a scuola. Al suo rientro a casa, però, Michele trova nel giardino solo i vestiti di Elena Ceste davanti al cancello, come se la donna si fosse spogliata prima di allontanarsi. Nell'abitazione ritrovato anche il cellulare e gli occhiali da vista di Elena Ceste, che usava abitualmente. Prima che rientrasse in casa Michele, i vicini avevano notare Elena Ceste aggirarsi nel cortile. Nei giorni precedenti alla scomparsa Elena Ceste appariva inquieta e preoccupata. Il giorno prima di sparire aveva confessato in lacrime a una vicina di casa: "Non mi lasciano stare, sono sulla bocca di tutti". Il marito di Elena Ceste ha raccontato di aver avuto, la sera prima della scomparsa della moglie, un confronto con la donna. Stando alla versione di Michele, Elena Ceste gli avrebbe spiegato di essere vittima di un ricatto via sms ad opera di qualcuno. Finora, però, non sarebbero state trovate prove a sostegno delle preoccupazioni di Elena Ceste. "E' stato un omicidio, sono sicura" afferma Morena Deidda, amica ed ex compagna di classe di Elena Ceste in una intervista a L'Unione Sarda, spiegando di scartare l'ipotesi del suicidio perché nel canale di scolo dove è stato ritrovato il cadavere ci sono al massimo "10 centrimetri d'acqua". "Non poteva annegare lì. A meno che non si sia tolta la vita in casa, e qualcuno abbia portato lì il cadavere" aggiunge Morena Deidda.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: