le notizie che fanno testo, dal 2010

Elena Ceste, Cassazione: ricorso inammissibile, Michele Buoninconti resta in carcere

Confermata la custodia cautelare in carcere per Michele Buoninconti, l'uomo accusato di aver ucciso la moglie Elena Ceste e di averne occultato il cadavere. Lo ha deciso l'8 luglio la prima sezione penale della Cassazione, che ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dai legali di Michele Buoninconti.

Confermata la custodia cautelare in carcere per Michele Buoninconti, l'uomo accusato di aver ucciso la moglie Elena Ceste e di averne occultato il cadavere. Lo ha deciso l'8 luglio la prima sezione penale della Cassazione, che ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dai legali di Michele Buoninconti il quale, quindi, resta detenuto nel carcere di Asti durante il processo che si è aperto il 1 luglio (la seconda udienza è fissata per il 22 luglio). Elena Ceste scomparve da Costigliole d'Asti il 24 gennaio 2014 e venne ritrovata morta il 18 ottobre successivo, sulla riva di un canale non lontano dalla sua abitazione. Per la morte della donna è accusato il marito, Michele Buoninconti, che dovrà rispondere di omicidio volontario aggravato e occultamento di cadavere

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: