le notizie che fanno testo, dal 2010

Electrolux riapre trattativa ma stop blocco delle merci da lunedì 10 febbraio

La Electrolux riapre la trattativa e presenta un nuovo piano industriale che salverebbe gli stabilimenti di Porcia e Susegana. In cambio, però, chiede "con fermezza" ai sindacati che "a partire da lunedì 10 febbraio tutte le attività di blocco delle merci e prodotto finito siano interrotte".

"La Lotta dei lavoratori ha prodotto un primo risultato" è stato il primo commento del segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, alla notizia che la Electrolux si dice disponibile a presentare un nuovo piano con investimenti per Porcia, insieme a possibili miglioramenti anche per il sito di Susegana. In una lettera che i vertici italiani dell'azienda hanno inviato ai sindacati nazionali e al governo si specifica quindi che la Electrolux non intende modificare lo schema orario a 6 ore anche se questo deve essere inteso solo come "modalità di utilizzo degli ammortizzatori sociali". Nel nuovo piano industriale, la Electrolux farebbe delle aperture anche per le voci salariali e darebbe maggiori assicurazioni rispetto agli stabilimento di Porcia e Susegana. Al contempo, però, la Electrolux chiede "con fermezza" ai sindacati che "a partire da lunedì 10 febbraio tutte le attività di blocco delle merci e prodotto finito siano interrotte", precisando che "laddove le azioni unilaterali in questione non cessino, ci troveremo costretti a ritirare dal tavolo sindacale e istituzionale tutte le nuove ipotesi di lavoro e a interrompere qualsiasi forma di confronto". Il segretario generale della Uilm sembra soddisfatto e auspica un primo riscontro nel corso del prossimo confronto al Mise.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: