le notizie che fanno testo, dal 2010

Mubarak, dopo l'ergastolo depressione acuta. Petizione della moglie

Hosni Mubarak dopo la condanna all'ergastolo per i fatti di piazza Tahrir è caduto in depressione acuta. Secondo la stampa egiziana l'ex rais rifiuterebbe il cibo ed avrebbe avuto bisogno della respirazione artificiale. La moglie Suzanne chiede che sia trasferito dalla prigione di Tora in un ospedale militare.

Hosni Mubarak ex rais dell'Egitto sta molto male. Mubarak si trova ora in carcere, "fine pena mai", come si dice in Italia, perché recentemente condannato all'ergastolo per le decisioni da lui prese durante la "rivoluzione" di Piazza Tahrir dell'anno scorso. Decisioni che hanno portato alla morte di centinaia di manifestanti.
Mubarak che spesso era stato dato per morto durante i mesi della sua "caduta" starebbe ora peggiorando per via dello "shock" avuto per la sentenza di ergastolo.
Mubarak che ora si trova sotto cura nella prigione di Tora, potrebbe anche essere trasferito in un'altra clinica militare per sottoporsi ad esami specifici. L'ex Rais, da quanto afferma la stampa egiziana, dopo aver avuto un malore sull' elicottero che lo trasportava proprio sabato 2 giugno a Tora, sarebbe caduto in una grave depressione, che lo porterebbe a non alimentarsi. Hosni Mubarak avrebbe avuto bisogno per 5 volte della respirazione artificiale e, anche per questo motivo, la moglie Suzanne avrebbe promosso una petizione per un suo rapido trasferimento in un ospedale militare o al Centro Medico Internazionale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: