le notizie che fanno testo, dal 2010

Egitto: strage di cristiani, attentato davanti una chiesa

In Egitto 15 minuti dopo la mezzanotte, un'automobile ferma davanti alla Chiesa dei Santi ad Alessandria d'Egitto è esplosa, provocando la morte di 21 persone e 8 feriti. Per i cristiani l'inizio dell'anno è iniziato con una nuova strage.

Per i cristiani l'inizio dell'anno è iniziato con una strage. In Egitto, infatti, 15 minuti dopo la mezzanotte, un'automobile ferma davanti alla Chiesa dei Santi ad Alessandria d'Egitto è esplosa, provocando la morte di 21 persone e 8 feriti.
L'attentato è stato compiuto subito dopo la celebrazione nella chiesa copta della tradizionale messa per il nuovo anno. Non è ancora chiaro se sia stato un attentato kamikaze o la bomba nell'auto è esplosa a distanza. Quel che è certo è che anche il nuovo anno inizia, per le comunità cristiane, ancora sotto il segno della persecuzione.
Dopo la strage migliaia di cristiani si sono risersati nella città, fuoriosi per quanto accaduto, facendo anche irruzione nella vicina moschea. La tensione in Egitto rimane quindi altissima, anche se il presidente Hosni Mubarak ha invitato "i figli dell'Egitto, copti e musulmani" ad unirsi "contro il terrorismo".
Per ora l'attentato non è stato rivendicato ma a minacciare i cristiani sembra essere sempre Al-Qaida, come per la strage avvenuta il 31 ottobre scorso a Baghdad nella chiesa di Nostra Signora della Salvezza, dove a perdere la vita sono state 58 persone.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: