le notizie che fanno testo, dal 2010

Egitto: slitta a 29 novembre sentenza contro Mubarak. Scontri a Il Cairo

Il verdetto nei confronti di Hosni Mubarak, a processo con l'accusa di complicità in omicidio nella strage dei manifestanti avvenuta durante la rivolta del 2011, è stato rinviato al 29 novembre. Scontri a Il Cairo.

Oggi era atteso il verdetto nei confronti di Hosni Mubarak e dei suoi due figli, nel processo che vede l'ex rais egiziano accusato di complicità in omicidio nella strage dei manifestanti avvenuta durante la rivolta del 2011. L'udienza però è stata alla fine rinviata al 29 novembre. Il presidente della Corte ha infatti spiegato che degli oltre 160mila documenti processuali sono stati esaminati appena il 60%. Mubarak, ancora in barella, è stato quindi trasportato nuovamente nell'ospedale militare dove è attualmente ricoverato, attraverso l'utilizzo di un elicottero. Dopo la notizia, infatti, diversi manifestanti si sono riversati nelle strade de Il Cairo. In piazza sia i sostenitori di Mubarak che gli oppositori. Poco dopo sono scoppiati i primi tafferugli, con scontri in particolare davanti all'accademia di polizia dove si è svolta l'udienza processuale. Stando ai media egiziani, ci sarebbero stati diversi feriti. L'ex presidente dell'Egitto Hosni Mubarak, 86 anni, era stato già condannato all'ergastolo, ma la sentenza era stata annullata per questioni tecniche. Lo scorso maggio Mubarak è stato invece condannato a tre anni di carcere per corruzione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: