le notizie che fanno testo, dal 2010

Egitto: diritto di rappresaglia contro ISIS in Libia. Renzi chiama al-Sisi

l'Egitto bombarda alcune aree della Libia dopo la presunta uccisione da parte dell'ISIS di 21 egiziani copti. Abdel Fattah al-Sisi ha chiarito che "si riserva il diritto di rappresaglia", mentre Matteo Renzi al telefono con il presidente egiziano discute dei "passi politici e diplomatici" da effettuare in Libia "nel quadro del Consiglio di Sicurezza ONU".

Alcuni F16 egiziani sono decollati nelle prime ore di questa mattina per bombardare alcune aree in Libia controllate dallo Stato Islamico, in particolare quelle zone attorno a Derna dove i miliziani avrebbero istituito campi di addestramento e depositi di armi. Il raid sarebbe la risposta alla presunta decapitazione di 21 egiziani copti rapiti dall'ISIS nei giorni scorsi, come verrebbe mostrato in un video dove i terroristi avvertono anche l'Italia di essere ormai "a sud di Roma". In una dichiarazione trasmessa alla televisione di Stato, l'Egitto afferma infatti: "Punire i criminali e gli assassini è un nostro diritto e dovere". Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha infatti chiarito che "si riserva il diritto di rappresaglia" con "le modalità e le tempistiche" che il governo dell'Egitto crederà sia meglio adottare per attuare una "vendetta" contro questi "assassini e criminali, che non presentano la minima umanità". Il ministero degli Esteri egiziano ha sottolineato inoltre che senza un "fermo intervento" in Libia "la pace e la sicurezza nazionale sono minacciate". In Egitto, Paese a maggioranza di fede musulmana, ha proclamato una settimana di lutto per i cristiani uccisi dall'ISIS. Palazzo Chigi riporta che questa mattina il premier Matteo Renzi ha avuto un colloquio telefonico con il al-Sisi a cui ha espresso "cordoglio e solidarietà per le vittime uccise dall'ISIS. "Al centro del colloquio - prosegue la nota - la lotta contro il terrorismo, con particolare riguardo alla situazione libica, e ai passi politici e diplomatici nel quadro del Consiglio di Sicurezza ONU per riportare sicurezza e pace nel Paese".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: