le notizie che fanno testo, dal 2010

Egitto: Mubarak pronto a dimettersi. Governo in mano militare?

Il Presidente egiziano Mubarak sembra pronto a dimettersi, alcuni lo voglio già a Sharm el-Sheikh con il capo di Stato Maggiore. Forse al suo posto il vicepresidente Omar Suleiman, non gradito però alla piazza. "Il potere è passato nelle mani dell'esercito", afferma il partito di opposizione.

Le manifestazioni di piazza in Egitto non sembrano voler cessare. L'obiettivo del popolo egiziano sembra quello di resistere fino a quando Hosni Mubarak non decida di cedere alle prosteste, e sembra che lo stia per fare. Solo ieri il vicepresidente, Omar Suleiman, aveva dichiarato che se non sarebbero cessate le proteste allora vi era il rischio di "un colpo di Stato", tanto che moltissimi carri armati si erano posizionati in diversi punti nevralgici della città, come per esempio davanti alla sede della TV nazionale. Oggi arriva la notizia che potrebbe cambiare la storia di un Paese. La Reuters (http://tinyurl.com/6a22hnc) anticipa che il presidente egiziano Mubarak potrebbe infatti presto dimettersi. A riferirlo all'agenzia un funzionario del governo in carica che alla domanda se Mubarak si dimetterà avrebbe risposto con un "Molto probabilmente". L'emittente tv americana Nbc ha affermato che le dimissioni potrebbero arrivare entro poche ore, forse già questa sera. Secondo la Nbc ci sarebbe la nomina immediata di Suleiman. "Il potere è passato nelle mani dell'esercito" annuncia il sito del partito di opposizione egiziana Al Wafd, e come è noto il nome di Omar Suleiman non sarebbe gradito alla piazza che sta manifestando da giorni per una vera svolta. Molte fonti vorrebbero Hosni Mubarak già fuori dal Cairo e diretto a Sharm el-Sheikh con il capo di Stato Maggiore, visto che si ipotizza una cessione del potere ad un consiglio di militari almeno fino alle pressime elezioni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: