le notizie che fanno testo, dal 2010

Virus Ebola, EMA: avvio a revisione informazioni sui farmaci sperimentali

L'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha iniziato ad "esaminare tutte le informazioni disponibili sui trattamenti sperimentali e raccogliere tutto ciò che sappiamo fino ad oggi circa la loro efficacia, sicurezza e qualità" per la cura del virus Ebola. Sono esclusi al momento dallo studio i vaccini e i trattamenti derivati dal sangue dei sopravvissuti da Ebola.

L'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha iniziato a esaminare le informazioni disponibili sui trattamenti per curare la malattia da virus Ebola attualmente in fase di sviluppo. Come spiega in una nota il Ministero della Salute, l'obiettivo è quello di fornire una panoramica dello stato attuale delle conoscenze sui diversi farmaci sperimentali a supporto del processo decisionale da parte delle autorità sanitarie. Al momento, infatti, non ci sono farmaci approvati per la prevenzione o il trattamento per curare la malattia. I medicinali per Ebola sono ancora in una fase iniziale di sviluppo. Alcuni trattamenti sperimentali contro Ebola hanno dato risultati incoraggianti in laboratorio o negli animali, ma non sono ancora stati studiati gli effetti sull'uomo. Il professor Guido Rasi, direttore esecutivo EMA, spiega: "Le autorità sanitarie o i professionisti che devono decidere se utilizzare o meno un trattamento sperimentale per Ebola in un paziente sono attualmente privi di informazioni indipendenti. Ho quindi chiesto al Committee for Medicinal Products for Human Use (CHMP) dell'EMA di esaminare tutte le informazioni disponibili sui trattamenti sperimentali e raccogliere tutto ciò che sappiamo fino ad oggi circa la loro efficacia, sicurezza e qualità. Questo faciliterà un processo decisionale basato sulle evidenze". L'analisi dei dati si concentrerà sui farmaci in fase di sviluppo che vengono utilizzati per trattare le persone infettate dal virus. Sono esclusi al momento dallo studio i vaccini e i trattamenti derivati dal sangue dei sopravvissuti. L'EMA ha inoltre istituito un gruppo di esperti europei con una conoscenza specifica in vaccini, malattie infettive e sperimentazione clinica per contribuire ad una risposta globale contro Ebola. Il gruppo ha contattato gli sviluppatori di potenziali trattamenti per l'uso in pazienti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: