le notizie che fanno testo, dal 2010

Pronto soccorso Gallarate: temuto caso Ebola, ma era solo malaria

I sintomi del virus Ebola inizialmente sono molto simili a quelli dell'influenza, e per questo i medici del pronto soccorso di Gallarate, nella provincia di Varese (Lombardia) hanno temuto per qualche ora che un paziente originario della Costa d'Avorio potesse aver contratto l'infezione. Invece, le analisi hanno dimostrato che era malaria.

L'attenzione sull'Ebola comincia a diventare sempre più alta, e si teme che dall'Africa occidentale possa prima o poi raggiungere anche altri Paesi, compresa l'Europa. Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha chiarito che in Italia, tantomeno a Lampedusa, non si sono mai registrati casi di persone infette da virus Ebola. A causa dei sintomi iniziali molto simili a quelli dell'influenza, i medici del pronto soccorso di Gallarate, nella provincia di Varese (Lombardia), hanno però stamattina temuto per alcune ore che un uomo arrivato una settimana fa dalla Costa d'Avorio avesse contratto proprio l'Ebola. Per fortuna, l'allarme è rientrato dopo i risultati delle prime analisi, che hanno svelato il fatto che il paziente presentava solo una riacutizzazione della malaria. Come riporta l'Ansa, erano stati inizialmente i sanitari del 118 a segnalare come caso sospetto di Ebola quello dell'uomo che è stato poi portato al pronto soccorso di Gallarate, rimasto chiuso successivamente per qualche ora in attesa dei risultati delle analisi. Il malato, infatti, presentava sintomi da ipertermia visto che aveva una febbre a 41 gradi. I sintomi del virus Ebola inizialmente sono molto simili a quelli dell'influenza, visto che comprendono febbre, debolezza, dolori muscolari, mal di testa, mal di gola, vomito, diarrea ed infine eruzioni cutanee e sanguinamento.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: