le notizie che fanno testo, dal 2010

OMS: non da escludere altri casi sporadici di virus Ebola in Europa

Il presidente della Banca Mondiale, Jim Kim afferma che la comunità internazionale ha "fallito miseramente" nella sua risposta al virus Ebola ed invita i governi occidentali a considerare i rischi di una pandemia globale molto più seriamente. Intanto l'OMS ammette che "non può essere escluso il verificarsi di casi sporadici di infezioni da virus Ebola in Europa".

Mentre le condizioni di salute dell'infermiera spagnola Teresa Romero affetta da Ebola sembrano andare peggiorando, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) rivela che il numero di morti a causa del virus mortale in Africa occidentale sale a 3.879, precisando che l'epidemia non è ancora sotto controllo. Ed infatti, ill presidente della World Bank, Jim Kim, afferma che la comunità internazionale ha "fallito miseramente" nella sua risposta al virus Ebola, sottolineando che i casi registrati in Spagna e Stati Uniti vanno solo a peggiorare la situazione. "Ora che si sono registrati casi di Ebola in Spagna e negli Stati Uniti, la possibilità che il virus possa raggiungere anche altri Paesi europei è piuttosto alta" riflette Jim Kim. Anche l'OMS ha proprio ieri dichiarato che "non può essere escluso il verificarsi di casi sporadici di infezioni da virus Ebola in Europa", pur continuando a rassicurare che il rischio di una epidemia in UE "è estremamente basso". Il presidente della Banca Mondiale invita quindi i governi occidentali a considerare i rischi di una pandemia globale molto più seriamente, auspicando la creazione di un fondo sanitario globale che abbia sempre a disposizione "10, 15, 20 miliardi di dollari" da cui i Paesi possano attingere velocemente in caso di una emergenza sanitaria mondiale, come sta dimostrando di essere quella dell'Ebola.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: