le notizie che fanno testo, dal 2010

OMS: nessun caso sospetto di virus Ebola a Mosul, in Iraq

L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) smentisce "l'esistenza di eventuali casi sospetti di virus Ebola" a Mosul, in Iraq.

Nei giorni scorsi alcuni media hanno segnalato casi sospetti in virus Ebola a Mosul. Il 6 gennaio l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito il tutto come semplici "rumors" smentendo casi di contagio di Ebola in Iraq. L'OMS precisa che le strutture di laboratorio a Mosul non hanno le capacità necessarie per diagnosticare e confermare Ebola, spiegando che quindi si è indagato su possibili casi sospetti attraverso "reti di sorveglianza esistenti" e contatti con le autorità sanitarie locali e gli ospedali della città irachena. L'Organizzazione Mondiale della Sanità chiarisce quindi che "tutte le fonti contattate hanno negato l'esistenza di eventuali casi sospetti di Ebola", assicurando al contempo che le autorità sanitarie rimarranno "vigili", anche nei punti di ingresso internazionali come aeroporti e porti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: