le notizie che fanno testo, dal 2010

OMS: contro diffusione epidemia virus Ebola servono "misure drastiche"

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si dice "fortemente preoccupata" per la trasmissione dell'epidemia da virus Ebola verso altri Paesi dell'Africa occidentale e chiarisce che sono "necessarie misure drastiche", tanto da convocare il 2 e 3 luglio i ministri della Sanità di 11 paesi dell'Africa occidentale.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si dice "fortemente preoccupata" per la trasmissione dell'epidemia da virus Ebola verso altri Paesi dell'Africa occidentale e chiarisce che "misure drastiche sono necessarie man mano che aumenta il numero di contagi e decessi in Guinea, Liberia e Sierra Leone. In base all'ultimo bilancio diffuso dall'organismo ONU, dall'inizio del 2014 sono stati registrati già 635 casi di febbre emorragica - di cui finora la metà è stata confermata come Ebola - e 399 decessi. "Non si tratta più di un'epidemia specifica a un solo paese ma di una crisi regionale. Si tratta della più grave epidemia in termini numerici e per estensione geografica" spiega il dottore Luis Sambo, direttore regione dell'OMS in Africa, e sollecita "un'azione ferma" da parte dei governi, una maggiore collaborazione transfrontaliera e "sforzi più intensi" per trovare risposte. COme riporta l'agenzia di stampa Misna, per far fronte all'epidemia regionale, l'OMS ha convocato ad Accra (Ghana) il 2 e il 3 luglio una riunione speciale alla quale dovrebbero partecipare i ministri della Sanità di 11 paesi dell'Africa occidentale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: