le notizie che fanno testo, dal 2010

Medico Emergency: non sono "untore", virus Ebola è un mostro terribile

Il medico di Emergency contagiato dal virus Ebola in Sierra Leone e ricoverato all'ospedale Spallanzani di Roma il 25 novembre scorso sembra ormai sulla via della guarigione. In una lettera aperta sul sito di Emergency chiarisce: "Ebola è un mostro terribile e temibile, la sua sconfitta dipende dal fronte che lo ostacola. Non sono un 'eroe' ma neanche un 'untore' ".

Il medico di Emergency contagiato dal virus Ebola in Sierra Leone e ricoverato all'ospedale Spallanzani di Roma il 25 novembre scorso sembra ormai sulla via della guarigione. Dopo un periodo, di circa un paio di settimane, in cui si è temuto per la vita del medico, dallo Spallanzani continuano infatti ad arrivare notizie rassicuranti. L'ultimo bollettino medico, che risale al 22 dicembre, conferma infatti che "le condizioni cliniche del paziente sono buone" e che il medico di Emergency che ha contratto il virus Ebola "ha iniziato il periodo di convalescenza in regime di isolamento ospedaliero". In attesa del prossimo bollettino medico dello Spallanzani, previsto per il 29 dicembre, è lo stesso medico di Emergency a pubblicare, sul sito internet della Ong, una lettera aperta dove rassicura: "Da qualche giorno sto meglio, lentamente ho ripreso in mano il controllo del mio corpo, riesco a muovermi in autonomia; da qualche giorno ho iniziato a leggere qualcosa di ciò che è stato pubblicato a proposito della mia vicenda; - aggiungendo - in larga misura parole di conforto, di sostegno e augurali ma anche parole che possono essere giustificate solo dall'ignoranza". Il medico di Emergency precisa infatti: "Non credo di essere un 'eroe' ma so per certo di non essere un 'untore': sono solo un soldato che si è ferito nella lotta contro un nemico spietato". Il pensiero del medico è rivolto soprattutto ai "colleghi di Emergency che, anche in questi giorni, sono in Sierra Leone cercando di fare sempre di più e sempre meglio per curare i malati di Ebola", e conclude: "Ebola è un mostro terribile e temibile ma sono convinto che la sconfitta di questo mostro dipenda in larga misura dal fronte che lo ostacola. Spero che questo fronte possa allargarsi e opporsi a Ebola in modo sempre più efficace". Stando agli ultimi dati dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il virus Ebola ha finora ucciso circa 7.300 e l'epidemia potrebbe durare per tutto il 2015, come paventa il direttore della London School of Hygiene and Tropical Medicine, Dr. Peter Piot.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: