le notizie che fanno testo, dal 2010

Ebola virus, cos'è? Liberia, Broderick: OGM creato in laboratorio

L'ONU afferma che l'epidemia da virus Ebola che ha colpito l'Africa occidentale "è una minaccia per la pace e la sicurezza internazionale". Ma l'Ebola virus, cos'è? Secondo il dottor Cyril Broderick, ex professore di Patologia Vegetale presso l'Università della Liberia, l'Ebola virus sarebbe un "prodotto farmaceutico occidentale", quindi creato direttamente in laboratorio. Le ipotesi accusatorie mosse da Broderick sembrano ancora tutte da confermare e dimostrare.

Mentre il Consiglio di Sicurezza dell'ONU dichiara che l'epidemia da virus Ebola che ha colpito l'Africa occidentale "è una minaccia per la pace e la sicurezza internazionale", annunciando l'avvio di una nuova missione di emergenza sanitaria (UNMEER), in Guinea 8 membri di una squadra di volontari sono stati uccisi dagli abitanti del villaggio a colpi di machete e bastoni. Stando alle prime informazioni, il team era composto da operatori sanitari, funzionari locali e giornalisti, pare tutti impegnati sul campo per spiegare alla popolazione come si trasmette il virus Ebola e i modi per evitare il contagio. La notizia si è diffusa solo dopo il ritrovamento dei corpi, alcuni dei quali lasciati in una fossa settica di una scuola di un villaggio vicino alla città di Nzerekore. I media locali spiegano che questi omicidi sarebbero da imputare al fatto che le popolazioni indigene cominciano a nutrire sempre più sospetti verso gli stranieri. Molti abitanti cominciano infatti ad accusare gli operatori sanitari di essere loro i colpevoli della diffusione dell'Ebola in Guinea.

Il più grande giornale della Liberia, il Liberian Daily Observer, ha pubblicato pochi gioni fa un articolo a firma del dottor Cyril Broderick, ex professore di Patologia Vegetale presso la University of Liberia’s College of Agriculture and Forestry ed ex insegnante all'Agricultural College dell'Università del Delaware, nonché direttore della ricerca alla fine del 1980 dello stesso Daily Observer. Nell'articolo, il dottor Broderick si allinea a quelle cosiddette teorie del "complotto" che vedono questo virus Ebola, che ha già ucciso oltre 2.500 persone, un "prodotto farmaceutico occidentale". In altre parole, creato direttamente in laboratorio, con il dottor Broderick che sostiene come l'Ebola potrebbe quindi essere "un organismo geneticamente modificato (OGM)". L'autore dell'articolo accusa direttamente il governo e il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti nonché le Università di ricerca americane, al centro per Broderick di una strategia "medico-militare" che avrebbe come obiettivo quello di testare armi biologiche nelle nazioni africane.

La teoria di Broderick si allaccia a quelle che vedrebbero tra le cause dell'inizio della diffusione dell'epidemia di Ebola in Africa occidentale non un bambino contagiato da un pipistrello ma un test di vaccinazioni. Broderick cita anche un presunto laboratorio di ricerca di bioterrorismo in Kenema che sarebbe gestito dal governo degli Stati Uniti, sempre secondo l'autore dell'articolo. Inoltre, Broderick indica la Tulane University (con sede a New Orleans), come uno dei presunti corresponsabili della diffusione del virus Ebola. Ovviamente, le ipotesi accusatorie mosse da Broderick sembrano ancora tutte da confermare e dimostrare.

Di ufficiale per il momento pare esserci solamente che il 23 luglio 2014 il Ministero della Salute e dell'Igiene della Sierra Leone ha annunciato, via Facebook, che la Tulane University doveva "interrompere i suoi test sull'Ebola durante l'attuale epidemia di Ebola". Il 13 giugno è proprio la Tulane University, sul suo sito, ha spiegare però che i loro esperti erano arrivati "in Sierra Leone e in Guinea per rispondere alla recente epidemia di Ebola", allora ancora descritta come "una febbre emorragica rara ma con un alto tasso di mortalità". Per quanto riguarda l'ospedale in Kenema, sempre la nota del Ministero della Salute e dell'Igiene della Sierra Leone spiega che "il Ministero e i suoi partner lavorano per trasferire il Treatment Center in Kenema fuori dal Kenema Government Hospital Premise per portarlo in un altro luogo, come richiesto dagli stessi operatori sanitari dal personale del Kenema".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: