le notizie che fanno testo, dal 2010

Ebola: seconda morte per il virus a Lagos, Nigeria

In Nigeria l'allerta a causa del diffondersi dell'epidemia da virus Ebola rimane alta. Dopo un primo decesso, è morta a causa dell'Ebola una seconda persona, un infermiere entrato in contatto con il cittadino liberiano morto a Lagos la settimana scorsa.

Dopo i primi decessi causati dal virus Ebola, a Lagos (Nigeria) l'allerta rimane alta. Oggi infatti nella città nigeriana è morta a causa della malattia una seconda persona, un infermiere entrato in contatto con il cittadino liberiano morto a Lagos la settimana scorsa. Il governo della Nigeria ha però dichiarato che altri sette operatori sanitari hanno mostrato i sintomi dell'Ebola, e per questo sono stati messi in quarantena. Barbara Pepoli, fondatrice a Lagos di Loving Gaze, un’organizzazione non governativa locale in prima fila nell’assistenza sanitaria di base, spiega all'agenzia di stampa Misna che anche se il numero dei contagi accertati appare ridotto rispetto al numero degli abitanti della megalopoli nigeriana, la situazione potrebbe essere esplodere poiché "gli ospedali pubblici sono cronicamente sotto pressione, le strutture sono obsolete e negli ultimi mesi anche in difficoltà per un prolungato sciopero dei medici".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Ebola# governo# medici# Nigeria# ospedali# sciopero# virus Ebola