le notizie che fanno testo, dal 2010

Eataly Roma Ostiense: dipendente accoltella chef e agente sicurezza

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla percentuale dei lavoratori a tempo indeterminato, il marchio Eataly torna al centro della cronaca ma per un fatto di sangue. Presso il negozio Eataly di Roma Ostiense, un dipendente di origini straniere, che si sarebbe dimesso ieri, avrebbe accoltellato lo chef di uno dei ristoranti del primo piano e un addetto alla sicurezza.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla percentuale dei lavoratori a tempo indeterminato, il marchio Eataly torna purtroppo al centro della cronaca per un fatto di sangue. Stando alle prime ricostruzioni, un dipendente del negozio Eataly di Roma Ostiense, in piazzale XXII ottobre 1942, avrebbe accoltellato lo chef di uno dei ristoranti del primo piano e un addetto alla sicurezza. Sembra che l'uomo, di origini straniere, abbia dato ieri le sue dimissioni. Oggi doveva quindi essere uno dei suoi ultimi i giorni di lavoro. Sembrerebbe che l'aggressione sia avvenuta al termine di una lite. Dopo aver ferito lo chef con una coltellata a un braccio, l'uomo si sarebbe poi scagliato contro un agente della sicurezza che cercava di fermarlo e lo ha colpito con la lama. Tanta agitazione e un po' di paura anche tra i clienti di Eataly. L'uomo sarebbe stato quindi bloccato da altri agenti della sicurezza interna di Eataly. I feriti sono stati medicati uno presso l'ospedale San Camillo e l'altro al San Giovanni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: