le notizie che fanno testo, dal 2010

Saturno: piove acqua dalla luna Encelado. E forma un enorme toro

Un mistero è stato svelato dalla missione ESA Herschel Space Observatory, che copre tutte le lunghezze d'onda dell'infrarosso. Il telescopio spaziale ha scoperto la sorgente dell'acqua su Saturno che gli scienziati non sapevano spiegarsi.

L'Herschel Space Observatory, sofisticato telescopio che opera nell'infrarosso con il suo grande specchio largo tre metri e mezzo (quasi una volta e mezzo quello del telescopio Hubble), ha prodotto una scoperta sensazionale che, dal punto di vista scientifico, potrebbe valere tutta la missione. La scoperta rappresenta anche una soluzione di un mistero spaziale che dura da circa 14 anni: qual'è l'origine dell'acqua su Saturno? Oggi, grazie a questo telescopio spaziale ad infrarossi, abbiamo finalmente una risposta: l'acqua su Saturno cade da una sua luna ghiacciata, Encelado. Quindi, incredibilmente, "acqua dalla luna", come cantava Baglioni negli anni '90 di "Oltre". Il Telescopio Herschel dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha infatti dimostrato che Encelado espelle dalla regione polare chiamata "Tiger Stripes", dei veri e propri getti di vapore acqueo (si parla di 250 Kg al secondo) formando un toro gigante (ovviamente in senso geometrico, cioè una "ciambella") intorno a Saturno. Secondo gli scienziati Encelado è l'unica luna ad influenzare la composizione chimica del pianeta intorno a cui orbita, anche se, in astronomia, mai dire mai. Dai calcoli dell'ESA l'acqua che "piove" da Encelado viene in massima parte perduta nello spazio o fermata dagli anelli, e solamente il 3-4% d'acqua espulsa dal satellite arriva all'atmosfera di Saturno. Fatto sta che la larghezza totale del toro che circonda Saturno è più di dieci volte il raggio del pianeta stesso, mentre il suo spessore è solo di un raggio (Encelado orbita ad una distanza di circa quattro raggi di Saturno).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: