le notizie che fanno testo, dal 2010

Esami di maturità per astronauti: guida del braccio robotico dell'ISS

Esami di maturità anche per i nuovo astronati dell'ESA. Materia: braccio robotico della Stazione Spaziale Internazionale . Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti hanno già superato le sessioni di Montreal e di Houston a pieni voti insieme al collega Alexander Gerst.

Gli esami non finiscono mai e anche sulla Stazione Spaziale Internazionale ISS bisogna essere molto preparati, anche per guidare il lungo braccio meccanico in dotazione.
Il braccio robotico della ISS, il "Mobile Servicing System" (MSS), è ad esempio un elemento fondamentale nella Stazione orbitante e, per guidarlo a dovere, serve una lunga ed attenta preparazione.
"I bracci robotici sulla Stazione sono utilizzati per agganciare ed ancorare le navicelle cargo come la giapponese HTV e le americane Dragon e Cygnus" scrive l'ESA in una nota. Ma "possono anche aiutare gli astronauti durante le passeggiate spaziali o addirittura rimpiazzare una passeggiata spaziale", continua l'ESA, proprio come in questa fotografia su Wikipedia che mostra "l'astronauta Stephen Robinson ancorato all'estremità del Canadarm" (Canadarm è l'altro nome con cui è conosciuto l'MSS, ndr).
Gli astronauti quindi devono preparasi a muovere il braccio meccanico attraverso dei corsi specifici, allenarsi in un simulatore, fare molta pratica e passare dei veri e propri esami di "maturità" davanti alla simulazione del braccio meccanico. Non è infatti solamente la tecnica e l'abilità a contare quando si hanno di fronte due joystick che comandano un apparecchio così potente e allo stesso tempo delicato.
Gli astronauti italiani Luca Parmitano (classe 1976, di Paternò, capitano dell'Aeronautica) e Samantha Cristoforetti (classe 1977, di Milano, pilota militare presso il 51º Stormo, e prima donna "Sciabola d'onore" all'Accademia Aeronautica di Pozzuoli) hanno già superato le sessioni di Montreal e di Houston a pieni voti insieme al collega Alexander Gerst. L'addestramento in robotica "generica" viene impartito al Centro Astronautico Europeo di Colonia (Germania) e "comprende 30 ore di istruzione suddivise in 12 lezioni con appena il tempo necessario da dedicare ai compiti a casa", spiega sempre l'ESA.
Dopo l'esame finale al Centro Astronautico tedesco gli astronauti continuano i loro corsi con la NASA e l'Agenzia Spaziale Canadese (CSA), avvalendosi anche di corsi di ripasso "per mantenere le abilità acquisite". La maturità al braccio si acquista con il tempo e, a questo proposito, Luca Parmitano spiega: "Una cosa che abbiamo imparato ad EAC, e che ci ha aiutati, è che la comunicazione è importante mentre guidi il braccio. Dobbiamo riportare verbalmente in modo chiaro e conciso". Samantha Cristoforetti commenta: "Guardo con attesa al prossimo passo: imparare a muovere il braccio robotico nell'ambiente stesso della Stazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: