le notizie che fanno testo, dal 2010

Elena Gagarina ricorda il padre Yuri Gagarin in documentario ESA

Yuri Gagarin fu il primo uomo a staccarsi dalla Madre Terra per affrontare il cosmo. Elena Gagarina, la figlia più grande di Gagarin, il mitico astronauta Alexey Leonov ed altri raccontano Yuri Gagarin come "uomo" prima che come eroe. Eccezionale come la sua impresa.

Per tutto il mondo il 12 aprile è stato un giorno memorabile nel segno dei festeggiamenti del "Figlio della Terra", ovvero il primo uomo che ha toccato il cielo con un dito. Yuri Gagarin 50 anni fa con la sua "Vostok I" proiettava l'Homo sapiens sapiens in un ambiente sconosciuto, senza peso, nero e freddo come la notte ed inadatto alla vita, ma assolutamente una frontiera che, soprattutto all'epoca, non aveva confini (innanzitutto politici). Anche Google ha dedicato il restyling del suo logo (il doodle) al "50esimo anniversario del primo viaggio nello Spazio" effettuato da Yuri Gagarin eroe dell'Unione Sovietica (anche se sul casco di Gagarin nel doodle era solamente leggibile CC e a stento un'altra C di CCCP). Anche l'ESA ovviamente ha festeggiato la ricorrenza del volo pionieristico di Gagarin, senza il quale la storia spaziale non esisterebbe o sarebbe comunque molto diversa. Per questo è interessante segnalare un interessante documentario disponibile sul portale ESA e realizzato in collaborazione con Euronews. Scrive l'ESA "Questa settimana, cinquant'anni fa, per la prima volta nella storia, un uomo ha lasciato la Terra e viaggiato nello Spazio. Chi era Yuri Gagarin? Come è cambiata la sua vita e il cammino dell'umanità dopo quel volo?" Il documentario dura 12 minuti ed è molto interessante per la partecipazione rara (oltre alla testimonianza di Alexey Leonov il primo uomo a fare una passeggiata spaziale amico di Yuri Gagarin) della figlia più grande di Gagarin (ora direttrice dei Musei del Cremlino, Mosca) che racconta di suo padre e di quando decise di diventare pilota. Il documentario "ESA Euronews: Yuri Gagarin, un pioniere nello Spazio" è alla pagina http://is.gd/XhSbuB.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: