le notizie che fanno testo, dal 2010

ESA: nel 2014 la sonda spaziale Rosetta atterrerà su cometa 67P

Nel 2014 il lander Philae della sonda interplanetaria Rosetta dell'ESA atterrerà sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko per cercare di "decifrare" quei segreti che nascondono l'origine della vita sulla Terra. La missione Rosetta potrebbe quindi non solo rivelare "com'è da vicino una cometa" ma anche se l'acqua è stata portata sul nostro pianeta attraverso uno dei tanti corpi celesti che orbitano nel nostro Sistema solare.

Il 2014 sarà l'anno della missione Rosetta dell'ESA (Agenzia Spaziale Europea). La sonda spaziale Rosetta è stata infatti lanciata nel 2004 per atterrare quest'anno, secondo i calcoli dell'ESA, sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. La missione Rosetta ha preso questo nome in onore della stele che permise di "leggere" i geroglifici. L'obiettivo dell'ESA, infatti, è quello di "decifrare" i segreti delle comete attraverso l'utilizzo della sonda interplanetaria Rosetta, che analizzerà le emissioni di polvere e gas e fornirà dati scientifici attraverso l'analisi di campioni prelevati direttamente dalla cometa grazie al lander Philae (dall'isola in cui è stato trovato un obelisco che ha aiutato la decifrazione della stele di Rosetta) che rimarrà attaccato la nucleo del corpo celeste che orbita nel nostro Sistema solare. "Rosetta potrebbe aiutarci a rispondere a molti interrogativi sulle origini della vita e anche a dirci se l'acqua sia stata portata sulla Terra dalle comete" si legge in una nota dell'ESA che rivela come i test di una cometa fabbricata in un laboratorio in Svizzera sono collegati proprio alla missione Rosetta. Roger-Maurice Bonnet, dell'International Space Science Institute, sembra attendere con ansia l'approdo, definendo la missione Rosetta "una grande rivoluzione", aggiungendo: "Se tutto andrà bene, sarà uno spettacolo meraviglioso che durerà diversi mesi e che rivelerà com'è da vicino una cometa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: