le notizie che fanno testo, dal 2010

Ducati, Guareschi: A Motegi andavamo veloci, peccato per gli errori

Il team manager della Ducati si esprime sul momento poco felice della squadra di Borgo Panigale che non riesce a raccogliere i risultati nonostante i miglioramenti effettuati. "In prova abbiamo lavorato bene sulla moto sia con Valentino sia con Nicky ed eravamo pronti per fare una bella gara" ha commentato Guareschi.

La Ducati torna dal Giappone quasi con la coda tra le gambe, forte solo del minimo sindacale ottenuto da Nicky Hayden e il suo settimo posto. Valentino Rossi infatti questa volta non ha tagliato il traguardo a causa di una caduta appena alla terza curva del circuito di Motegi. Per usare un gioco di parole, a casa della Rossa bolognese si potrebbe vedere tutto nero, ancora una volta, ma Vittoriano Guareschi non è di questo avviso. Il team manager della Ducati è convinto che l'ultima gara sia stata condizionata dalla sfortuna e che la squadra di Borgo Panigale abbia fatto vedere qualcosa di positivo: "In prova abbiamo lavorato bene sulla moto sia con Valentino sia con Nicky ed eravamo pronti per fare una bella gara - ha ammesso Guareschi - Vale questa mattina nel warm-up ha girato forte, era contento del set up e fiducioso di poter lottare per una buona posizione. Purtroppo c'è stato subito un contatto con Lorenzo e poi con Spies e quindi la caduta. Capita, ma ci spiace davvero molto". C'è da dire che l'uscita di Rossi è stata seguita dall'errore di Hayden che ha compromesso una buona gara: "Nicky stava girando su un passo veloce - ha commentato il team manager della Rossa - ed era in lotta per la quarta posizione quando ha fatto un piccolo errore che gli è costato molto caro. Ha chiuso settimo, un risultato che certamente non esprime il potenziale della nostra squadra in questo fine settimana ma che cercheremo di sfruttare nelle ultime gare della stagione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Ducati# Giappone# Rossa# Valentino Rossi