le notizie che fanno testo, dal 2010

Strauss Kahn torna in Francia. New York addio, destinazione Parigi

Dominique Strauss-Kahn con la moglie lascia la Grande Mela e Nafissatou Diallo, la cameriera del Sofitel che l'ha accusato di stupro. Archiviata la sua posizione il 23 agosto, l'ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale torna a Parigi. Da vittima, e per alcuni da "eroe".

L'ex presidente del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Kahn, meglio conosciuto per le cronache del gossip mondiale come DSK, ha lasciato, secondo indiscrezioni, l'areoporto John Fitzgerald Kennedy di New York con un volo Air France per il Charles De Gaulle di Parigi. Finisce così l'"odissea newyorkese" di uno degli uomini più potenti del mondo che ha riempito le cronache popolario da quando, il 14 maggio scorso, fu arrestato con l'accusa di aver stuprato la cameriera d'albergo del Sofitel Nafissatou Diallo. La Procura di New York ha archiviato le accuse e DSK se torna in Francia da uomo libero, ovviamente una volta riottenuto il passaporto, dopo che addirittura un terremoto ci si era messo a rallentare le pratiche. Che cosa farà Dominique Strauss-Kahn in Francia ancora non si sa, anche se la sua uscita dalla politica (era lui l'avversario naturale di Nicolas Sarkozy) sembra improbabile. Ma un nuovo processo potrebbe accoglierlo in patria, si tratta delle accuse mosse contro di lui da Tristane Banon che ha "preso coraggio" proprio dopo il presunto fattaccio al Sofitel. Per ora si aspetta l'atterraggio allo Charles De Gaulle, il resto, da ora in poi, probabilmente si leggerà in cronaca politica e non più nel gossip.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: