le notizie che fanno testo, dal 2010

Strauss-Kahn querela Tristane Banon, e Ophelia denuncia New York Post

Dominique Strauss-Kahn sembra orami quasi libero. In molti credono infatti che a breve tutte le accuse nei suoi confronti cadranno. Intanto la cameriera Ophelia querela il New York Post, e nel frattempo la giornalista Tristane Banon annuncia una denuncia verso DSK, che risponde.

Stando ad indiscrezioni, e soprattutto interpretando le parole di una collaboratrice del procuratore capo di Manhattan intervistata dal Wall Street Journal, sembra che sia sempre più probabile il fatto che nei prossimi giorni cadranno tutte le accuse nei contronti dell'ex numero uno dell'FMI, Dominique Strauss-Kahn, arrestato nei giorni scorsi (attualmente libero) perché una cameriera del Sofitel Hotel di New York, Ophelia, afferma di essere stata da lui violentata. Dominique Strauss-Kahn è stato nei giorni scorsi rilasciato proprio perché Ophelia avrebbe perso buona parte della credibilità iniziale, anche in seguito ad alcune rivelazioni del New York Post, che tra le altre cose l'ha tacciata di essere una prosituta. Ma la cameriera non ci sta ad essere descritta in tale maniera, e quindi denuncia il quotidiano di Rupert Murdoch e i 5 giornalisti che hanno firmato gli articoli su di lei. Nella querela presentata dai legali della cameriera in un tribunale del Bronx, dove vive la donna, verrebbero chiesti danni da determinare, sostenendo che le informazioni riportate dal New York Post "hanno umiliato e ridicolizzato la donna in tutto il mondo descrivendola falsamente come una protituta o come una donna che vende il suo corpo per denaro" e per questo ciò costituirebbe "diffamazione" nei suoi confronti. Insomma, nonostante anche la Procura di New York sembra non credere più nella "buona fede" della donna, Ophelia continua la sua battaglia. Dall'altra parte c'è Dominique Strauss-Kahn che in molti vedono già con la valigia in mano pronto a tornare in Francia, dove potrebbe anche candicarsi per la primarie del suo partito (Ps), col "serio rischio" di prendere tra circa un anno anche il posto di Nicolas Sarkozy. Ma come spesso si dice, tra il dire e il fare questa volta non c'è di mezzo solo un'Oceano (Atlantico) ma anche una giornalista. Tristane Banon ha infatti annunciato l'intenzione di denunciare Strauss-Kahn per tentato stupro. I fatti risalirebbero al 2003, quando DSK l'avrebbe invitata nel suo appartamento per una intervista e invece pare che le saltò addosso "come uno scimpanzè in calore", come la giornalista aveva raccontato nel 2007 durante una trasmissione televisiva. Tristane Banon però non aveva poi sporto denuncia, anche se i suoi legali assicurano che la giornalista, e scrittrice, "ha veramente subito ciò di cui accusa Strauss-Kahn". La giornalista si sarebbe decisa ora perché "Vederlo libero a cena al ristorante" dopo il suo rilascio a New York l'avrebbe fatta "star male". Questa volta però Dominique Strauss-Kahn non intende subire passivamente, e annuncia che querelerà per calunnia Tristane Banon, perché la giornalista parlerebbe di fatti "immaginari".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: