le notizie che fanno testo, dal 2010

Strauss-Kahn: chiesta l'archiviazione. Riprenderà corsa verso Eliseo?

La Procura di New York ha chiesto l'archiviazione chiesto l'archiviazione delle accuse contro Dominique Strauss-Kahn. Se verrà accolta, DSK potrebbe decidere di candidarsi per la corsa verso l'Eliseo.

"Il procuratore di Manhattan ha negato a questa donna di avere giustizia sia morale che materiale". E' così che la pensa l'avvocato di Ophelia - Nafissatou Diallo, la cameriera che ha accusato Dominique Strauss-Kahn di aver abusato di lei in una camera del Sofitel hotel di New York, venendo a sapere che la procura distrettuale di Manhattan ha chiesto l'archiviazione delle accuse contro l'ex presidente del Fondo monetario internazionale. Le accuse contro Strauss-Kahn sono andate infatti via via indebolendosi, nel corso di questi mesi, perché la credibilità della cameriera sarebbe andata compromessa a causa di alcune presunte menzone che avrebbe raccontato sia riguardo la vicenda dello stupro sia in merito ad alcune dichiarazioni sulla sua vita passata. Se la richiesta del procuratore venisse accolta dal giudice, Dominique Strauss-Kahn non dovrebbe quindi più affrontare un processo che poteva costargli anche una pena fino a 70 anni di reclusione. Già da diverse settimane, comunque, circolava la voce che probabilmente ogni accusa rivolta a DSK sarebbe caduta. Da "supericercato", fermato in aeroporto e messo prima in carcere e poi ai domiciliari, Strauss-Kahn è stato già da tempo liberato, con l'unico obbligo di non lasciare gli Stati Uniti. Dominique Strauss-Kahn, che si è dovuto dimettere dall'FMI, potrebbe quindi tornare presto sulla scena politica francese. Prima di questa vicenda processuale, DSK era infatti visto come colui che poteva battere Nicolas Sarkozy alle prossime presidenziali. Il Ps attende quindi di capire se Strauss-Kahn, una volta scagionato, deciderà di concorrere o meno alla corsa verso l'Eliseo. In marcia, per adesso, c'è Martine Aubry (che si è autosospesa da segretario del Ps fino alla fine delle primarie), che da dichiarazioni passate non sembra però aver intenzione di rinunciare alla lotta politica anche se DSK tornerà in pista, nonostante prima dell'arresto dell'ex del FMI sembra si fossero accordati per non ostacolarsi alle primarie.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: