le notizie che fanno testo, dal 2010

Scilipoti: forse querelo Crozza (Ballarò) "scorretto e volgare"

Domenico Scilipoti rende noto di stare pensando di querelare Maurizio Crozza per lo sketch andato in onda il 14 dicembre a Ballarò, dove il comico prende in giro l'ex dell'Italia dei Valori e la sua scelta di votare contro la sfiducia a Berlusconi.

Domenico Scilipoti replica a Maurizio Crozza che nel suo solito sketch prima dell'inizio di Ballarò del 14 dicembre tra gli altri ha preso di mira l'ex IdV e ora deputato del "Movimento di responsabilità nazionale", responsabile politicamente di aver votato contro la sfiducia e non aver fatto cadere il governo Berlusconi.
Nel suo siparietto (al link http://tinyurl.com/2akew5k) Crozza personifica per qualche minuto il deputato e come se fosse Scilipoti spiega, ironicamente, i motivi che l'avrebbero portato ad abbandonare la linea dell'Italia dei Valori: "Io non me la sento di stare in un partito che non crede nell'agopuntura, io ce lo dicevo sempre a Di Pietro, noi ci spaccheremo sull'agopuntura. Se io ho spaccato con Di Pietro è perché di fronte al Paese non ce la facevo a dire no all'agopuntura. In Italia infatti c'è un forte problema di agopuntura".
Maurizio Crozza ipotizza poi "cosa avrebbe fatto Garibaldi con Mille Scilipoti armati di ago" e con un botta e risposta nello sketch dice a se stesso: "Generale, come li fermiamo i Mille Scilipoti? Con cento euro tenente!".
Ma Crozza, che in studio sembra divertire tutti, incalza imperterrito e si domanda: "De Gregorio, Razzi, Scilipoti...ma Di Pietro come li trova quelli dell'IdV? Col mercante in fiera? Glieli passa Mastella? Glieli trova Lele Mora?".
E poi forse la battuta che maggiormente ha offeso Scilipoti: "Quando io sento parlare Di Pietro penso - conclude Crozza - finalmente uno che ha dei c...oni, ce li ha, non c'è dubbio, il problema è che poi li fa anche eleggere".
Domenico Scilipoti in una nota di oggi spiega: "Sto valutando attentamente insieme all'avv. Roberto Di Napoli, che è anche legale e componente esecutivo del Forum Nazionale Antiusura Bancaria da me presieduto, di agire in ogni sede a tutela della mia immagine e reputazione".
"Rispetto, infatti, certamente, il diritto di criticare le mie scelte - dichiara l'on. Domenico Scilipoti - ma non quello di rappresentarle come determinate da motivi diversi da quelli che ho pubblicamente esposto né di offendere la mia persona con termini volgari od insinuazioni. Ritengo gravemente offensivo l'intervento di Crozza nel corso della puntata Ballarò del 14 Dicembre u.s".
Domenico Scilipoti specifica che non si riferisce "solamente all'aver rappresentato, ridicolizzandomi, una delle mie battaglie, quale quella sul riconoscimento dell'agopuntura senza citare altre, come quella contro l'usura e gli abusi delle banche, che interessa milioni di cittadini ed imprenditori" ma anche e soprattutto "alla grave offesa del mio onore e decoro avendo, Crozza, dopo avermi ingiustamente ridicolizzato per vari minuti, apostrofato con termine che non voglio nemmeno ripetere quanti, come me, sono stati candidati dal leader di IdV Di Pietro".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: