le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Wojtyla beato la Domenica della Divina Misericordia

Benedetto XVI fissa la data della beatificazione di Papa Giovanni Paolo II il giorno della festa della Divina Misericordia, cioè la prima domenica dopo Pasqua (1 maggio 2011). Papa Wojtyla era infatti un fervente devoto di Gesù Misericordioso e di Santa Faustina Kowalska.

"Il giorno 14 gennaio 2011, il Sommo Pontefice Benedetto XVI, durante l'Udienza concessa all'Em.mo Signor Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha autorizzato lo stesso Dicastero a promulgare il Decreto sul miracolo attribuito all'intercessione del Venerabile Servo di Dio Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla). Questo atto conclude l'iter che precede il Rito della beatificazione, la cui data sarà decisa dal Santo Padre" spiega in un comunicato la Santa Sede.
Poche parole che hanno riempito il cuore di migliaia di fedeli, commossi anche per il fatto di sapere che il Santo Padre ha stabilito che "il Rito di Beatificazione del Venerabile Servo di Dio Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla) avrà luogo in Vaticano, il 1 maggio 2011, II Domenica di Pasqua, della Divina Misericordia, presieduto dal Sommo Pontefice Benedetto XVI", come riferisce padre Federico Lombardi.
Una data importante perché fu proprio Papa Giovanni Paolo II ad istituire nel 2000 la festa della Divina Misericordia che, come per volere di Gesù, deve essere celebrata appunto la II Domenica di Pasqua per sottolineare la stretta unione che esiste tra il mistero pasquale della Salvezza e la festa.
Papa Wojtyla, infatti, è stato un fervente devoto della Divina Misericordia e di suor Faustina Kowalska, che il Papa proclamò Santa proprio nel 2000 (anno del Giubileo).
L'immagine di Gesù Misericordioso che viene "solennemente benedetta nella prima domenica dopo Pasqua" come per volere di Gesù riproduce infatti la visione che Santa Faustina ha avuto a Plock il 22 febbraio 1931. Ai piedi del Cristo, poi, la scritta: "Gesù confido in Te!".
Gesù infatti disse a suor Faustina Kowalska: "Desidero che la Festa della Misericordia sia di riparo e rifugio per tutte le anime e specialmente per i poveri peccatori. In quel giorno sono aperte le viscere della Mia misericordia, riverserò tutto un mare di grazie sulle anime che si avvicinano alla sorgente della Mia misericordia" (per maggiori approfondimenti il sito del Santuario della Divina Misericordia presso la chiesa di Santo Spirito in Sassia a Roma - http://www.divinamisericordia.it/).
Il miracolo che porterà il 1 maggio 2011 a nominare Papa Wojtyla beato fu "la guarigione dal 'morbo di Parkinson' (di cui soffriva anche il Santo Padre) di Sr. Marie Simon Pierre Normand, religiosa dell'Institut des Petites Soeurs des Maternités Catholiques".
"Come di consueto, i copiosi Atti dell'Inchiesta canonica, regolarmente istruita, unitamente alle dettagliate Perizie medico-legali, furono sottoposti all'esame scientifico della Consulta Medica del Dicastero delle Cause dei Santi il 21 ottobre 2010. I suoi Periti, dopo aver studiato con l'abituale scrupolosità le testimonianze processuali e l'intera documentazione, si espressero a favore dell'inspiegabilità scientifica della guarigione. I Consultori teologi, dopo aver preso visione delle conclusioni mediche, il 14 dicembre 2010 procedettero alla valutazione teologica del caso e, all'unanimità, riconobbero l'unicità, l'antecedenza e la coralità dell'invocazione rivolta al Servo di Dio Giovanni Paolo II, la cui intercessione era stata efficace ai fini della prodigiosa guarigione. Infine, l'11 gennaio 2011, si è tenuta la Sessione Ordinaria dei Cardinali e dei Vescovi della Congregazione delle Cause dei Santi, i quali hanno emesso un'unanime sentenza affermativa, ritenendo miracolosa la guarigione di Sr. Marie Pierre Simon, in quanto compiuta da Dio con modo scientificamente inspiegabile, a seguito dell'intercessione del Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, fiduciosamente invocato sia dalla stessa sanata sia da molti altri fedeli" spiega nel comunicato la Santa Sede.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: