le notizie che fanno testo, dal 2010

Maradona ct dell'Argentina ma senza Bilardo e Grondona

Diego Maradona vuole tornare ad allenare l'Argentina, ma solo quando se ne andranno Bilardo (general manager della nazionale) e Grondona (presidente del calcio argentino). Per "il Pibe de Oro" Bilardo è addirittura "un 'cagon' ".

Diego Maradona vuole tornare ad allenare l'Argentina, ma solo quando se ne andranno Bilardo e Grondona. Tra le colonne del quotidiano argentino "Clarin", Diego si sfoga attaccando general manager della nazionale argentina (Bilardo) e presidente del calcio argentino (Grondona). Riferendosi al primo Maradona lo descrive come "una persona anziana che passa la vita a tradire le persone. E' un 'cagon' io non l'ho mai giudicato e mi dispiace vederlo così, mi dispiace che per parlare di me chiama come testimone una donna, io non lo farei mai, ancor di più se questa donna è la mia ex moglie". Maradona non ha paura di parlare e affonda i colpi: "Bilardo l'ho fatto entrare io in Nazionale e si è dimostrato un traditore". Per quanto riguarda Grondona "il Pibe de Oro" racconta di lui in questo modo: "Mi tranquillizzò dicendo che le porte per me in nazionale sarebbero state sempre aperte, che ci saremmo sentiti dopo la partita con la Germania; disse ai ragazzi che avrebbe confermato tutto lo staff tecnico, se ha cambiato idea è un problema suo". Per il suo passato, ma soprattutto per il suo futuro, Maradona si mostra sereno: "Ho la coscienza a posto, mi sono lasciato con tutti con un sorriso e so che posso guardare tutti in faccia e che un giorno tornerò. Voglio tornare ad essere il tecnico dell'Argentina. Quando se ne andranno Grondona e Bilardo potrò farlo. Sono sereno perché so che non manca molto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: