le notizie che fanno testo, dal 2010

Pelé contro Maradona: non è buon allenatore

"Non è un buon allenatore". Pelé si riferisce così a Maradona. Ennesimo capitolo che si va ad aggiungere alla infinta disputa tra quei due ex calciatori che si contendono il titolo di migliore di tutti i tempi.

"Non è un buon allenatore". Pelè si riferisce così a Maradona, senza mezza parole. Ed è l'ennesimo capitolo che si va ad aggiungere alla infinta disputa tra quei due ex calciatori che si contendono il titolo di migliore di tutti i tempi. Stavolta "O Rey" attacca Maradona criticando il suo lavoro da CT della nazionale Argentina, dichiarandolo ad un quotidiano di Berlino: "Io non ho nessun problema con Maradona, sono semplicemente convinto che non è un buon allenatore. Conduce una vita molto fuori dalle regole e questo solo raramente ha un buon effetto su una squadra". Il tre volte campione del mondo con il suo Brasile (1958, 1962 e 1970) non sembra avere intenzione di risparmiare critiche al "Pibe De Oro", spiegando come una squadra come l'Argentina non ha bisogno di un buon allenatore per giocare bene: "Nella squadra Argentina ci sono tutte stelle del calcio mondiale, che si mettono da soli in riga per giocare in maniera ordinata. E davanti c'è Messi, che da solo provoca tanta eccitazione e lascia ai compagni di squadra grandi spazi di movimento". Parlando di altre squadre che lo hanno colpito in questo mondiale, Pelè al primo posto mette la Spagna e si mostra un po' meno soddisfatto del Brasile di Carlos Dunga. In particolare fa un applauso alla Germania: "Questi tedeschi in un giorno di buona vena potrebbero mettere in difficoltà anche il Brasile" sottolinea.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: