le notizie che fanno testo, dal 2010

Maradona a Mourinho: con Aguero, il Real raggiunto livello del Barca

"Ho cercato di persuadere Mourinho affinché il Real Madrid prendesse Sergio Aguero" rivela Diego Armando Maradona, ora tecnico dell'Al Wasl. "Ora, però, mio genero è felice di giocare in Premier League e in Champions".

"Se il Real avvesse preso Sergio Aguero avrebbe raggiunto lo stesso livello del Barcellona". E' questa la motivazione data da Diego Armando Maradona dopo aver confessato di aver "cercato di persuadere Mourinho", allenatore delle Merengue, affinché acquistassero il "Kun". Il genero del Pibe de Oro (compagno di sua figlia Giannina e padre del piccolo Benjamín) è invece passato quest'estate al Manchester City, che per averlo è arrivato a spendere la "modica" cifra di 45 milioni di euro, versati nelle casse dell'Atletico Madrid. "Prima che mio genero firmasse per il Manchester City - ha confessato Maradona - ho parlato con Mourinho perché il Kun è un calciatore adatto alle strategie e allo stile di gioco del Real Madrid". In ogni caso l'ex fuoriclasse argentino è contento della scelta di suo genero: "E' un grande calciatore e i gol che sta realizzando in Premier League lo dimostrano. Il Manchester City è molto felice del suo acquisto. Il Kun ha giocato molti anni nell'Atletico Madrid. Era la loro stella, il calciatore più importante ma adesso mio genero ha la possibilità di giocare la Champions". Maradona spiega inoltre che "il trasferimento di Aguero in un'altra squadra non è stato una questione di soldi" ma per la voglia di "giocare in un club che lottasse per grandi obiettivi". Sergio Aguero in realtà ha già vinto con l'Atletico un'Europa League e una Supercoppa Uefa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: