le notizie che fanno testo, dal 2010

Immunità parlamentare: Di Maio mente o fa cose a sua insaputa, dice Ermini (PD)

David Ermini del PD contro Luigi Di Maio (M5S).

"Luigi Di Maio insiste nel mentire e la toppa è peggio del buco. Il candidato premier dei 5 stelle mente quando dice di non essere a conoscenza della querela della giornalista Polidori, che fu inserita in una black list consegnata all'Ordine dei giornalisti, e la prova sta nel verbale di identificazione e di nomina del difensore, stilato alla presenza proprio di Di Maio" dichiara in una nota David Ermini, deputato del Partito Democratico e componente in Commissione Giustizia.

"Ma a menzogna si aggiunge menzogna quando si dice che non conosceva il contenuto della querela: il verbale della polizia giudiziaria parla chiaro e nomina una querela 'in relazione all'ipotesi di reato di cui all'art. 595 comma 3 del codice penale', cioè per il reato di diffamazione. - specifica - Appare poi alquanto strano che chi ha sempre sostenuto che mai si sarebbe avvalso dell'immunità parlamentare non abbia ritenuto necessario verificare che nel procedimento non ci fosse alcun riferimento all'articolo 68 della Costituzione, cioè all'immunità parlamentare".
"È evidente che il delfino pentastellato è confuso, - conclude l'esponente dem - o mente sapendo di mentire o continua a fare cose a sua insaputa".

© riproduzione riservata | online: | update: 07/12/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Immunità parlamentare: Di Maio mente o fa cose a sua insaputa, dice Ermini (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI