le notizie che fanno testo, dal 2010

De Rossi fa "palpitare" cuori giallorossi.Ma "quest'anno non si vince"

Daniele De Rossi si racconta a 360 gradi. Nell'intervista rilasciata a Radio 2 il centrocampista di Ostia dribbla le domande sul rinnovo del contratto: "Rassicurare la gente? Il cuore è fatto apposta per palpitare". Sulla stagione della Roma, poi, è telegrafico: "Quest'anno si vince? Eh, mi sa di no...".

Ha la Roma nel cuore, il Manchester City dovrà ancora aspettare. Forse. Daniele De Rossi, intervistato a Radio 2 nel corso del programma "Io chiara e l'Oscuro", parla di sè a tutto campo, lasciando col fiato sospeso i suoi tifosi giallorossi. Alle domande sul suo futuro, il centrocampista di Ostia ha risposto così: "Rassicurare la gente? Il cuore è fatto apposta per palpitare". Un modo come un altro per dribblare la questione del rinnovo contrattuale (che ancora non è arrivato a causa di alcuni disaccordi con la società) che non mina di certo l'amore di De Rossi verso Roma, sia come squadra che come città. Roberto Mancini, che vorrebbe portare ai Citizens il campione del mondo azzurro, aveva detto che sarà difficile vedere "Capitan Futuro" vestire un'altra maglia. Lo stesso De Rossi, forse senza volerlo, alla fine rassicura i suoi estimatori commentando proprio il significato del suo soprannome: "Significa che prenderò la fascia di Capitano, cioè quando smetterà l'attuale Capitano, che è diventato il Capitano di tutte le epoche". Francesco Totti, appunto, con il quale De Rossi condivide quasi lo stesso destino ma sicuramente non lo stesso carattere. "Io e lui sicuramente siamo molto diversi" ha confessato il mediano giallorosso, precisando che con Totti è sempre andato d'accordo "anche per questo". A parte qualche volta in passato, dove, ha rivelato De Rossi, "abbiamo litigato e non ci siamo parlati per un pò. Il motivo? Non me lo ricordo, è passato tanto tempo". Poi una battuta su Luis Enrique, giudicato dal 28enne giallorosso come un allenatore che "ha un credo e cerca di spiegarlo" e che "non scende a compromessi di sicuro". Un po' come lo stesso De Rossi che sta tirando il più possibile la corda per il rinnovo del contratto, sperando però di trovare presto un accordo che non lo costringa a separarsi dalla sua "amata" Roma. Anche se probabilmente "quest'anno - crede Capitan Futuro - non si vincerà".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: