le notizie che fanno testo, dal 2010

Ronaldo: a Zagabria volevano Messi? Sono solo tutti invidiosi

I fischi a Zagabria per l'attaccante del Real Madrid si spiegano per un fatto di pura invidia. CR7 dimostra tutta la sua superbia affermando di essere "bello, ricco e un gran giocatore". Poi si lamenta con gli arbitri perchè non lo tutelano in quanto campione assoluto.

Essere tra i più forti al mondo equivale ad essere anche antipatici. E' un'equazione che porta sempre lo stesso risultato e Cristano Ronaldo lo sa bene. A Zagabria, in occasione del match del girone di qualificazione di Champions League, il portoghese è stato fischiato dai tifosi avversari che addirittura invocavano in coro "Lionel Messi! Lionel Messi!". "Sono tutti invidiosi perché sono bello, ricco e un gran giocatore" ha risposto con la sua consueta superbia Cristiano Ronaldo. Forse CR7 questa frase se l'era preparata, vsto che anche dieci giorni fa, in occasione della partita giocata con il Portogallo contro il Cipro, a Nicosia la tifoseria cipriota lo ha allo stesso modo inondato di fischi e invocato il nome dell'argentino. A parte questo, Cristiano Ronaldo vuole essere tutelato soprattutto dentro al campo. Dopo la partita giocata contro la Dinamo il portoghese ha protestato per un arbitraggio che ha concesso colpi piuttosto duri sulla sua persona. "Prima delle partite gli arbitri dicono che proteggeranno i giocatori più bravi, però quando gioco non mi proteggono" si è lamentato Ronaldo, come riferisce il quotidiano spagnolo El Mundo online. "Alcuni, sì, non possono toccarli, ma me mi possono riempire di botte... non capisco, non capisco" ha chiuso.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: