le notizie che fanno testo, dal 2010

Video Costa Concordia, l'esclusiva TG5. La cronaca minuto per minuto

Il TG5 realizza un vero scoop, mandando in onda il video che riprende la plancia della Costa Concordia subito l'impatto con lo scoglio dell'Isola del Giglio. Un video choc che sembra dimostrare l'inerzia e la mancanza di ordini da parte di Francesco Schettino.

Mentre il Fatto Quotidiano rivela lo "scoop mondiale" di un presunto, anzi "farneticante", complotto a Papa Benedetto XVI (http://is.gd/MPXum9), il TG5 manda in onda, in esclusiva, un video choc girato sulla plancia della Costa Concordia, subito dopo l'impatto con lo scoglio dell'Isola del Giglio. Nel video escluviso del Tg5 (http://is.gd/sw0Dh3), le immagini che descrivono quanto avvenuto sul ponte di comando mentre la Costa Concordia cominciava già ad inclinarsi paurosamente. Il video del Tg5 inizia facendo ascoltare la voce di un membro dell'equipaggio della Costa Concordia che riferisce alla plancia: "No, c'ho solo bisogno del buio d'emergenza. Non ce la fa a tenere, diciamo...I motori sono proprio...qui mi stanno andando tutti al diavolo".
La stessa voce spiega quindi che già allagati, o fuori uso, "sono due compartimenti" e cioè "il compartimento dei motori di prora e quelli di poppa. Sono 1-2-3-4-5-6".
Qualcuno continua quindi a spiegare che "praticamente ci sta uno squarcio, credo..e allora viene acqua giù". Il giornalista che ha realizzato il servizio spiega che mentre ancora in plancia si discute che cosa è successo, e quali danni ha fatto lo scoglio del Giglio a causa dell'ormai famoso "inchino", sono già le "22:15" e cioè mezz'ora dopo l'impatto (avvenuto tra le 21:35 e le 22:42 di venerdì 13 febbraio).
In plancia apparentemente regna ancora la calma, con persone, membri dell'equipaggio, che vanno avanti e indietro per cercare di affrontare la situazione. Nel video sulla Costa Concordia, però, il comandante Francesco Schettino praticamente non si vede. E' in ombra, sembra che stia parlando al telefono, ma non pare dare ordini per cercare di dirigere la terribile situazione.
Qualcuno rierisce: "Noi stiamo scarrociando a terra - domandando ad un terzo - a che fondale siamo qua?".
Due, tre, persone danno all'unisono la stessa risposta: Oltre cento metri".
Il comandante Schettino, probabilmente, ascolta il suo equipaggio che si da da fare, ma resta, almeno rispetto a quello che ha catturato l'occhio della telecamera, passivo.
"Va be' - continua a riflettere un membro dell'equipaggio - dobbiamo vedere la lunghezza di catena se ce la facciamo. Aspettiamo che scarrocciamo un altro poco in acque più basse. Al limite ci sediamo sul fondo, mo' vediamo". Come spiega la voce del giornalista del TG5 che ha effetuato il reportage, in quel momento la nave ha già virato in direzione del porto del Giglio. Come si evince dal video, l'intento della Costa Concordia sembra essere quello di arrivare il più vicino possibile al porto, per cercare di far arenare la nave in acque basse, per evitare quello che sarebbe invece poi successo, e cioè l'affondamento per metà del gigante della Costa Crociere.
Dal video del TG5 che immortala i concitati momenti in plancia della Costa Concordia prima del naufragio, però, non è chiaro se questa idea vega dal comandante Francesco Schettino o se a dirigere siano un po' tutti gli ufficiali presenti. Apparentemente, Francesco Schettino finora non sembra partecipare a nessuna conversazione.
La nave è già inclinata di 12 gradi, e in plancia di comando, come testimonia il video choc in esclusiva del Tg5 che riprende l'interno della Costa Concordia, ci sono diverse persone.
"Al momento sembra in panne il motore principale di poppa e i generatori 1-2-3" riferisce uno. "E il 4-5-6 ci stanno?" chiede un'altro, mentre il primo risponde: "Guarda un po' se riesci a trovare il direttore per il 4-5-6".
Insomma, sembra che tutti si danno da fare per cercare di risolvere la disastrosa situazione, informandosi a vicenda di ciò che sta succedendo alla nave Costa Concordia. Tutti, tranne, a quanto pare, il comandante Schettino.
La telecamera cerca di "zoomare" sul comandante rimasto però in ombra. Alle ore 22:25 Francesco Schettino è al telefono, ma non è chiaro con chi stia parlando. Stando ai verbali, come ricorda anche il giornalista nel video del Tg5, il comandante Francesco Schettino aveva parlato già alle 21:57 e alle 22:06 con il responsabile dell'Unità di crisi della Costa Crociere, Roberto Ferrarini. Quando la telecamera inquadra Schettino al telefono, però, sono già le 22:15 passate.
A quel punto la situazione comincia pian piano ad essere sempre più difficile da gestire senza una guida, e alcuni membri dell'equipaggio cominciano a rivolgersi a Francesco Schettino per informarlo della situazione.
Riferiscono al capitano che "le porte stagne sono tutte chiuse" e poi che "i passeggeri stanno cominciando a entrare sulle lance da soli". Ma neanche questo sembra riuscire a spronare Francesco Schettino, e nel video si sente solo il comandante che risponde: "Vabbuo'!".
Schettino riesce solo ad aggiungere, dopo aver saputo che una parte degli oltre 3000 passeggeri della Costa Concordia cercavano di entrare da soli nelle scialuppe di salvataggio: "Facciamoli andare a terra" e poi "Vabbè, ok, devo dare..." lasciando la frase sospesa, ma chiusa da un membro dell'equipaggio: "l'emergenza generale".
Il comandante Schettino però non dà l'ordine, e l'emergenza generale, anche se diverse altre persone sarebbero pronte, e convinte, a lanciarla, non viene data.
E' ormai passata un'ora circa dall'impatto con lo scoglio dell'Isola del Giglio, che ha aperto sul lato della nave Costa Concordia uno squarcio lungo circa 40 metri, ma sul ponte di comando, non arrivano ordini precisi. La nave, intanto, continua a scarrocciare lentamente verso il porto, cominciando però ad inclinarsi sempre di più.
Sono ormai le 22:29, e la nave Costa Concordia si è già inclinata di circa 20 gradi.
In plancia era salito anche il comandante in seconda Roberto Bosio, sulla Costa Concordia come semplice passeggero ma, secondo testimonianze, essenziale per la gestione dell'emergenza, avendo preso quelle decisioni che sarebbero dovute arrivare da Francesco Schettino.
Sulla plancia della Costa Concordia, come testimonia il video, il panico comincia pian piano a prendere il posto della calma apparente che regnava fino a pochi minuti prima sul ponte di comando, con persone che chiedono risolutive: "Che facciamo? Che facciamo?". La domanda, ovviamente, è diretta al comandante Francesco Schettino, l'unico che può ordinare l'abbandono della nave. Ma le istruzioni non arrivano, a passano ancora preziosi minuti prima del fatidico ordine.
Il video del TG5 sembra dimostrare come l'equipaggio, pur lasciato senza comandi, si sia comportato freddamente e con senso di responsabilità. L'unico che apparentemente non si muove da una parte all'altra della plancia della Costa Concordia è Francesco Schettino.
L'intenzione sembra quella di andare "sotto l'Isola" perché "l'Isola è vicina", ma purtroppo non abbastanza.
Alle 22:32, finalmente, l'ordine di abbandonare la nave. L'equipaggio non se lo fa ripetere due volte, e comincia a lanciare l'allarme e ad avvisare i passeggeri. La telecamera che ha seguito tutto quanto avvenuto sulla plancia della Costa Concordia dopo l'impatto con lo scoglio si sposta sui corridoi della nave. Anche chi ha effettuato questo video sulla Costa Concordia scappa e si dirige verso i ponti di emergenza, mentre l'audio della telecamera registra gli avvisi che vengono lanciati finalmente ai passeggeri, a quasi un'ora dall'impatto con lo scoglio che ha squarciato la nave Concordia.
Le ultime immagini del video si riferiscono alle ore 22:56, quando si cominciano a calare le prima scialuppe in mare.
Il TG5 avvisa quindi i suoi telespettatori che oggi, sabato 11 febbraio, sempre con un video in esclusiva, verrà mostrato quanto accaduto in seguito, dall'ordine abbandonare la nave a quando buona parte dei passeggeri sono riusciti a scendere a terra. Rimane inoltre il mistero su chi abbia affettuato queste riprese nitide e professionali, e quindi se sia un membro dell'equipaggio (visto che era in plancia) o un passeggero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: