le notizie che fanno testo, dal 2010

Naufragio Costa Concordia: trovato l'ultimo disperso. Rebello sul ponte 8

Trovati i resti dell'ultimo disperso del naufragio della Costa Concordia, ormeggiata a Genova per essere smantellata. Anche se l'ultimo avvistamento era stato sul ponte 4, il cadavere del cameriere indiano Russel Terence Rebello è stato trovato in una cabina sul ponte 8. Prima di sparire, Rebello aveva aiutato molti passeggeri a mettersi in salvo.

Trovati i resti dell'ultimo disperso del naufragio della Costa Concordia, ormeggiata a Genova per essere smantellata. In una cabina sul ponte 8 sono stati infatti individuati i resti del corpo di Russel Terence Rebello, il cameriere di origini indiane che lavorava sulla Concordia al momento del naufragio nei pressi dell'Isola del Giglio, il 13 gennaio 2012. Finora, il cadavere di Russel Rebello non sarebbe mai stato individuato poiché nascoso dai mobili che si erano rovesciati. I resti del cameriere indiano sono stati individuati dagli uomini della Ship Recycling, il Consorzio genovese composto da Saipem e San Giorgio che si sta occupando dei lavori di alleggerimento della nave. La procura di Genova ha confermato il ritrovamento del corpo, mentre nella giornata di oggi il medico legale effettuerà i primi esami sui resti, che apparirebbero in condizioni abbastanza integre. Russel Rebello aveva lasciato in India la moglie e un figlio nato nel 2008, oltre il fratello Kevin che non si era mai arresto a non poter recuperare almeno la salma del cameriere che sognava di aprire un ristorante. La sera del naufragio della Costa Concordia, Russel Rebello si è prodigato per cercare di aiutare quanti più passeggeri potesse. Sembra che l'ultima volta Rebello era stato visto era sul ponte 4. Ancora da chiarire perché quindi Rebello è rimasto imprigionato in una cabina sul ponte 8.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Costa Concordia# Genova# India# Isola del Giglio